...


L’I.I.S. Pertini-Santoni “Scuola Senza Confini”, sempre più vicina all’europa grazie al programma europeo erasmus plus!

Il progetto mira al miglioramento della performance del sistema educativo secondo  i risultati della  meta-analisi , pubblicata dal Prof. John Hattie  nel 2011, basata sui fattori che influenzano l’apprendimento a scuola

La Redazione

Crotone, martedì 20 novembre 2018.

Nell’ambito del progetto Erasmus+ Cod. 2017-1-PL01-KA219-038284 – Titolo: VISIBLE TEACHING4PERFORMANCE (VT4P), coordinato dalla Polonia, si è svolto al l’I.I.S. PERTINI-SANTONI il secondo incontro transnazionale , unico nel suo genere, che ha visto la partecipazione di Dirigenti Scolastici e docenti di ben 9 scuole partner Europee ( Polonia, Italia, Germania, Francia, Portogallo, Grecia, Finlandia, Bulgaria, Turchia).

Il progetto mira al miglioramento della performance del sistema educativo secondo  i risultati della  meta-analisi , pubblicata dal Prof. John Hattie  nel 2011, basata sui fattori che influenzano l’apprendimento a scuola: più di quindici anni di ricerca che coinvolgono milioni di allievi in migliaia di scuole e rappresentano il più grande repertorio di ricerca “evidence-based” mai raccolto sulle metodologie didattiche più efficaci per potenziare l’apprendimento in classe.

Erano presenti la referente del progetto Ornella Pegoraro e i docenti Flavia Bonanno, Maria Teresa Carvelli, Alberto Curcio, Claudia Iannello e Vera Ferraro.
Partecipano al progetto alunni delle classi terze, quarte e quinte di tutti gli indirizzi di studio.

Al termine della prima giornata di lavoro, i partecipanti sono stati allietati dalla musica dell’Orchestra “Magna Grecia”, composta da studenti provenienti dall’I.C. Gioacchino
da Fiore di Isola di Capo Rizzuto e I.C. Don Milani di Crotone, eccellentemente diretti dal  Maestro Stefano Paone e dalla Referente Prof.ssa Teresa Mungari Cotruzzolā.

L’appuntamento crotonese segue quelli già tenuti in Polonia e in Germania,  mentre nel 2019 sono previsti eventi di formazione per studenti in Portogallo (fine Marzo), in  Bulgaria (fine Maggio), mentre la Finlandia ospiterà a fine settembre un evento di formazione per docenti, al termine del quale sarà rilasciata la certificazione Europass.
Gli obiettivi del programma, sono quelli di migliorare la performance del sistema educativo riducendo i tassi di dispersione scolastica, permettere ai docenti di adottare nuovi approcci metodologici scambiandosi buone pratiche, promuovere l’uso delle moderne tecnologie nel processo di insegnamento – apprendimento.
L’innovazione del progetto sta nel lavoro collaborativo che si svolge a livello internazionale e nell’ una piattaforma comune con materiali, esempi di buone pratiche dei paesi partecipanti stabilendo comuni linee guida di intervento.

Nella seconda giornata, gli ospiti sono stati anche ricevuti nella Sala Consiliare dall’Assessore alla Pubblica Istruzione Francesco Pesce e dal portavoce del Sindaco Prof. Francesco Vignis.

L’assessore alla Pubblica Istruzione Francesco Pesce nel portare il benvenuto in città agli ospiti da parte del sindaco Pugliese ha evidenziato la valenza del progetto che vede coinvolti alunni e docenti con diverse provenienze e diverse esperienze: “La scuola a qualsiasi latitudine ha una importante e fondamentale finalità: accompagnare la formazione non solo scolastica ma anche civica dei giovani. Nella scuola si creano coscienze, si crea la generazione del futuro. In questo senso la scuola non ha confini di nessuna natura. Avere la possibilità di confronto, di interscambio con altre realtà è un fatto positivo che sentiamo doveroso condividere come amministrazione”.

113 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *