...


Al via la XII Edizione del Presepe Vivente 2018 nel cuore del centro storico di Strongoli

La comunità di Strongoli si prepara a vivere un evento eccezionale. Ancora una volta, Parrocchie, Associazioni di Strongoli, Scuole, uniscono le forze, per organizzare, in comunione, la dodicesima edizione del Presepe Vivente

La Redazione

Strongoli, lunedì 10 dicembre 2018.

La dodicesima edizione del Presepe Vivente, sarà allestita mercoledì 26 dicembre, nel cuore del centro storico (a partire dalle ore 17). Una manifestazione che è ormai il punto di riferimento di tutta la provincia di Crotone per continuità organizzativa.
Il sito scelto per questa edizione, è via Rialto, o Forge, con tutti i vicoli che lo attorniano: via Fabbri, via Gigante, u strittu i Spulitrinu, a vineddra. Questa zona, che comprende antichi rioni, risulta molto suggestiva, perché conserva tanti angoli caratteristici di una civiltà contadina, ormai tramontata e che tuttavia, grazie ad iniziative culturali come questa del Presepe Vivente, continua a tramandare vecchie leggende paesane, che incantano le nuove generazioni.
Numerose piccole volte, portoni, scale e scalette, terrazzini cadenti, riportano indietro con la memoria, e si prestano molto a ricreare l’atmosfera di un passato semplice, ricco di poesia e di valori, che si vanno perdendo. Proprio al centro di questi piccoli rioni, si trova l’antico portone di Sodaro incorniciato da un portale a conci di cotto: qui sarà sistemata la grotta, che accoglierà la Sacra Famiglia e moltissimi angioletti che circonderanno la culla di Gesù Bambino.
Fuori dalla grotta si faranno rivivere usi, costumi e mestieri del ‘600 napoletano, grazie a centinaia di persone facenti parte delle associazioni, delle scuole e delle parrocchie strongolesi.
Il paese è in fermento per recuperare vestiti, utensili, mobili del passato. Si lavora alacremente per ricostruire ambienti, illuminare le stradine, diffondere la musica natalizia in ogni angolo e nelle varie scene. Proprio per non trascurare nessun particolare, gli organizzatori si sono divisi in tre grossi gruppi, che si incontrano spesso per programmare e far funzionare il tutto: la comunicazione, la collaborazione con il comune e le forze dell’ordine, la costruzione degli scenari.
Poiché si prevede grande affluenza di spettatori, ai quali si vuole riservare un buona accoglienza, si è pensato anche ad un punto ristoro, che si allestirà con l’aiuto della Coldiretti in piazza Vescovado.
Il cast prevede la partecipazione di 90 adulti e 70 bambini in 22 scene.
Il 26 dicembre sarà dunque un’occasione speciale per valorizzare il patrimonio storico e le capacità creative della Città di Strongoli e per riscoprire significati veri, relazioni autentiche della vita di una comunità. Gianni LeRose

525 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *