...


Crotone, Grande successo per lo spettacolo “Esmeralda alla corte dei miracoli”

L’evento di beneficienza organizzato dal Comitato Donne di Cutro e dall’Ambasciatore Unicef Michele Affidato. Alla serata presente anche il presidente nazionale Unicef Francesco Samengo

La Redazione

Crotone, domenica 16 dicembre 2018.

In un teatro Apollo gremito in ogni ordine di posto è andato in scena lo spettacolo di beneficenza “Esmeralda alla corte dei miracoli”, ispirato al noto spettacolo Notre Dame de Paris e realizzato dal “Comitato Donne CittĂ  di Cutro” in collaborazione con l’Ambasciatore Unicef, il maestro orafo Michele Affidato. La storia di Esmeralda e di Quasimodo ha emozionato tutti i presenti, grazie ad un cast eccezionale che ha tenuto con fiato sospeso il pubblico. Interpretazioni intense, appassionate, esclusivamente dal vivo. A salire sul palco, invitato dai presentatori Francesco Latella e Giovanna Ripolo, è stato Michele Affidato: “Ringrazio di vero cuore tutti, Esmeralda alla corte dei miracoli è uno splendido spettacolo messo in piedi dal Comitato Donne CittĂ  di Cutro – ha detto l’ambasciatore Unicef – Un evento i cui proventi saranno destinati ai bambini dello Yemen, non risolveremo il problema ma goccia dopo goccia, tutti insieme, daremo una speranza.
Sono ancora troppi i bambini vittime delle guerre, della malnutrizione e che non hanno accesso all’istruzione. Aiutarli è un dovere di tutti noi”. E’ stata quindi la volta del presidente del Comitato Donne cittĂ  di Cutro, Sara Sarcone: “E’ una serata nata da idea semplice, della protagonista Esmeralda, Marzia Ruggiero. Volevamo regalare un piccolo sorriso ai bambini in particolari situazioni di bisogno. Gli artisti locali hanno bisogno di spazio, voglio esortare gli amministratori presenti a dar loro modo di esprimersi perchĂ© hanno grande talento”. Tra il primo e il secondo atto il presidente nazionale dell’Unicef, Francesco Samengo, che ha voluto fortemente assistere allo spettacolo, ha consegnato tre riconoscimenti, alla presenza sul palco dell’Ambasciatore Michele Affidato.
“La solidarietà del calabresi e dei crotonesi in particolare è straordinaria. Ho voluto fortemente Michele Affidato come ambasciatore, prima da presidente regionale della Calabria e adesso da Nazionale. Oggi è il fiore all’occhiello dell’associazione, è anche grazie a lui se l’Unicef è arrivata a Sanremo. Affidato voglio che venga proiettato a livello nazionale e internazionale. In mezzo a noi c’è la missione dell’amore per i bambini. Siamo presenti in 190 paesi del mondo. Ma sono voluto venire qui anche per altro, per dare un messaggio che sento in coscienza e dal profondo del cuore. E’ destinato ad un Prefetto che conosco da anni, ho collaborato con lei, per ultimo nell’iniziativa che ci ha portato a realizzare un parco giochi del Cara di Sant’Anna: l’idea è stata sua.
Voglio dirle grazie a nome dell’Unicef, per quanto fatto a Reggio Calabria e Crotone. Per questo premiamo il Prefetto Cosima Di Stani”. Che ha ringraziato Samengo: “E’ un riconoscimento che apprezzo molto, porterà l’affetto dei calabresi sempre con me”. Il secondo è andato alla Inner Wheel di Crotone, per aver contribuito con lo spettacolo dell’anno scorso all’acquisto del parco gioco a forma di barca, poi donato al Cara di Sant’Anna. Infine il presidente Samengo ha dato una pergamena anche al Comitato Donne Città di Cutro per lo spettacolo realizzato all’Apollo. Alla serata era presenta anche il sindaco di Crotone, Ugo Pugliese: “La gente di Crotone e della sua provincia sanno dare. Un popolo sempre pronto ad aiutare gli altri, ringrazio l’ambasciatore Michele Affidato Unicef, Il Comitato Donne Città di Cutro per questa iniziativa. E’ un onore, inoltre, avere qui con noi il presidente Francesco Ciccio Samengo.
Ringrazio prefetto Cosima Di Stani, assegnata ad altra sede, per noi è stata una guida. Crotone – ha annunciato in anteprima il sindaco -sarĂ  la CittĂ  dei bambini, grazie ad un progetto he si svilupperĂ  nel il 2019”. Una menzione particolare la meritano i protagonisti dello spettacolo, non un vera e propria compagnia teatrale come ha tenuto a sottolineare il presidente Sara Sarcone, ma artisti dotati di enorme talento. Si tratta di Marzia Ruggieri (Esmeralda), Giuseppe Gallella (Quasimono), Salvatore Lorenzano (Frollo), Valentina Oliverio ( Fiordaliso), Gerardo Oliverio (Gringoire), Raffaele De Raffaele ( Febo) e Salvatore Macrì (Clopin). Il corpo di ballo ha visto come protagoniste due scuole di danza, Excelsior di Giulia Pettinato e Odette di Giuliana Caccia. Splendida infine la performance di danza aerea Tonia Mingrone. La preparazione dello spettacolo è durata circa un anno, ma il risultato è stato davvero strepitoso.

38 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *