...


Crotone, il presidente della Provincia Pugliese: “la discarica di Scandale non sarà fatta e nessun ampliamento per le discariche già esistenti”

Sarà elaborato un documento e sottoposto all’attenzione del Consiglio dei Ministri

Giuseppe Livadoti

CROTONE, sabato 09 febbraio 2019.

In occasione dell’ultimo Consiglio provinciale, 08 febbraio 2019, non si è fatta attendere la risposta del presidente della provincia, Ugo Pugliese, per quanto riguarda la realizzazione di un’altra discarica nel territorio di Scandale. Una discarica che i cittadini non vogliono ed insieme a loro non la vogliono i comitati civici, le organizzazioni sindacali e le istituzioni locali, che tutti assieme lottano perché non venga realizzata. La presa di posizione del presidente Pugliese ha trovato il parere favorevole degli addetti ai lavori presenti al Consiglio provinciale.
“Nessuna nuova discarica e nessun ampliamento delle discariche già presenti nel territorio crotonese è quanto il Presidente della Provincia di Crotone in apertura dei lavori del Consiglio provinciale chiamato a discutere e deliberare sulla discarica in località S.Marina nel territorio di Scandale”. “Il territorio di Crotone ha già dato! Ha affermato il Presidente – E’ il momento che la regione nel suo complesso si faccia carico del problema rifiuti . Il no di Ugo Pugliese è il no del Presidente dell’Ente intermedio, è il no del primo cittadino di Crotone”.
Il Presidente Pugliese ha condiviso, apprezzato e supportato il sindaco di Scandale e consigliere provinciale Barberio, che durante i lavori del Consiglio ha analizzato l’iter amministrativo regionale che vuole nel comune di Scandale il luogo ideale per ospitare la prossima discarica.
I lavori del Consiglio sono stati aggiornati al 13 febbraio per consentire ai consiglieri provinciale di prendere visione del documento redatto dal sindaco Barberio e per consentire, come ha sottolineato il Presidente Pugliese, ai tecnici ed anche ai legali della Provincia di studiare il documento. Il documento sarà portato all’attenzione del Consiglio dei Ministri. “Si tratta di una battaglia che ci vede uniti- ha dichiarato Pugliese – non lascio spazio ad interpretazioni, e tanto meno a speculazioni da parte di chi sta giocando una partita contro Crotone! L’ho detto, lo dico e lo dirò ancora forte e chiaro il mio “No” alle discariche!
Ed è questa l’occasione giusta, per ricordare – prosegue il Presidente dell’Ente intermedio – che l’attenzione è alta, e che con i fatti stiamo dando risposte alla legittima domanda dei cittadini che chiedono la tutela dell’ambiente e quindi della salute. Giovedì abbiamo effettuato il sopralluogo necessario per l’installazione di centraline per rilevare e monitorare non solo le polveri, ma anche gli odori nel territorio di Papanice. Abbiamo ottenuto i fondi necessari per completare in modo definitivo la messa in sicurezza della discarica Tufolo-Farina, e con buona pace degli scettici professionisti, si faranno anche gli interventi nelle discariche a mare”.
Il Consiglio, come detto, tornerà a riunirsi mercoledì 13 febbraio per deliberare sulla discarica di Santa Marina, è stato discusso ed è stato approvato all’unanimità il punto sull’emodinamica. Il Consiglio provinciale ha deciso di fare sua l’iniziativa promossa dal consigliere Renato Carcea di chiedere ufficialmente all’ASP di Crotone l’istituzione del reparto di emodinamica all’ospedale S. Giovanni di Dio. La delibera approvata dal Consiglio sarà discussa dalla conferenza dei sindaci e poi trasferita alla Regione Calabria.

395 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *