...


Parlamentari M5S Calabria: Soddisfatti per l’impegno di Toninelli in Calabria. Tre volte in pochi mesi

Tre volte in pochi mesi significa grande attenzione del Governo per la Regione. La mobilità dev’essere al centro dei progetti di sviluppo, da qui si pongono le basi per il futuro

La Redazione

Crotone, martedì 26 febbraio 2019.

«Cogliamo l’occasione della terza visita in Calabria del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Danilo Toninelli – spiegano in una nota i parlamentari calabresi del M5S – per ringraziarlo dell’impegno che sta profondendo nei confronti della nostra terra che, mai come oggi, inizia concretamente a percepire l’attenzione del Governo alle tante, troppe, problematiche che di fatto comprimono e ledono il diritto alla mobilità dei cittadini calabresi».
L’impegno del Ministro per le Infrastrutture e i Trasporti per la Calabria ha origini lontane. Già dopo il suo insediamento, il Ministro convocò i parlamentari calabresi per fare il punto sulla situazione calabrese ritenuta, a ragion veduta, la regione più penalizzata sotto il profilo infrastrutturale e dei trasporti. Da luglio, mese in cui si tenne l’incontro, il ministro pentastellato ha visitato la Calabria tre volte, di cui l’ultima ieri facendo tappa a Gioia Tauro e Corigliano Rossano, rendendosi conto in prima persona, delle condizioni drammatiche che vivono i cittadini del territorio nella assoluta consapevolezza che solo uscendo dall’atavico isolamento che li penalizza potranno aspirare ad uno sviluppo economico ed occupazionale che impedisca l’imponente emorragia di forza lavoro, giovane e meno giovane.
«Siamo perfettamente convinti – continuano i parlamentari pentastellati – che prima di affrontare le tematiche delle grandi opere sia giusto e doveroso convenire sulla imprescindibile necessità di ristabilire un equilibrio tra tutti i cittadini italiani, dal Nord al Sud, consentendo loro di poter usufruire delle stesse opportunità e degli stessi strumenti e ciò in perfetta coerenza con l’art. 3 della Costituzione che occorre richiamare con forza nella sua integralità, non solo quanto all’enunciazione del principio ma anche per quanto concerne la sua concreta attuazione». Lo stesso Toninelli ieri a Corigliano Rossano ha ribadito come ci sia una difficoltà oggettiva ma non insuperabile nel costruire opere pubbliche in Calabria: un percorso lungo e difficile, ma non impossibile.
«Avremmo desiderato e fortemente voluto – chiudono i parlamentari M5S – oggi, essere tutti insieme al Ministro nella nostra terra (tranne la delegazione che era presente) per discutere dei problemi dei rispettivi territori, partecipare ai tavoli tecnici con Anas, Rfi e il Provveditore alle opere pubbliche di Calabria e Sicilia, ma i nostri impegni di parlamentari ed il nostro senso del dovere ci hanno impedito di muoverci dalle aule del Parlamento ove si stanno discutendo e votando provvedimenti importanti per il Paese come il reddito di cittadinanza. Al Ministro chiediamo di continuare sulla strada intrapresa. Noi e tutti i cittadini calabresi saremo al suo fianco».

266 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 Responses to Parlamentari M5S Calabria: Soddisfatti per l’impegno di Toninelli in Calabria. Tre volte in pochi mesi

  1. Francesco Bruno Rispondi

    1 Marzo 2019 at 07:53

    Comunque la mettiate, sia i parlamentari locali, sia i ministri, si stanno dimostrando piĂą attenti alle problematiche dei cittadini ed in particolar modo qui al meridione. SarĂ  un’altra presa in giro!? Ancora è presto per dirlo, ma l’impegno ce lo stanno mettendo per davvero e non si sono fermati alle false promesse da comizio come è stato fatto da tutti per decenni!
    Personalmente non ho mai visto tanti politici nelle nostre zone come adesso. Prima si vedevano in privato tra i capi partito solamente per studiare come illuderci, raccattare voti e come spartirsi la torta.

    • Gian Franco Rispondi

      1 Marzo 2019 at 14:11

      Scusami, scusami tanto se mi permetto di ricordarti che fra poco ci sono le europee e che gli insetti canterini da noi hanno preso un botto di voti……

  2. Francesco Rispondi

    27 Febbraio 2019 at 14:30

    E allora ci dobbiamo rassegnare al nostro destino di eterni sconfitti oppure reagire energicamente con l’ unico strumento che abbiamo: il voto o il non voto? Non se ne può piĂą. La nostra strada è la vergogna dell’Italia e non solo!!! Ci fanno solo compagne elettorali!!!

  3. Gian Franco Rispondi

    27 Febbraio 2019 at 09:16

    Ragazzi abbiamo dimenticato un “importantissimo” problema che sta affliggendo notti e giorni la pace del piccolo Tonino: ma il rapporto costi/benefici della 106 è o non è favorevole? A mio giudizio no. Siamo troppo pochi come abitanti e la strada, peraltro costosissima, verrĂ  percorsa da troppo pochi utenti per giustificare la realizzazione dell’opera. Opera che, tralaltro, riguarda il tratto Sibari – Cassano mentre da Sibari a Catanzaro abbiamo avuto l’elettrificazione della linea ferroviaria quindi che vogliamo di piĂą?
    Meditate gente, meditate!!!
    E dopo aver meditato a lungo, per piacere, evitiamo di farci prendere, ancora una volta, per i fondelli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *