...


Volley Femminile, il Torretta vince la gara 1 della finale promozione col Crotone

Gara tra due compagini capaci di dare vita ad un incontro che ha entusiasmato i numerosi spettatori presenti ed i tanti che hanno seguito tramite i social network

Nunzio Esposito

CRUCOLI TORRETTA, lunedì 20 Maggio 2019.

ASD VOLLEY TORRETTA – GERARDO SACCO CROTONE 3-2

(29-27 / 22-25 / 22-25 / 25-14 / 15-12)

VOLLEY TORRETTA: Malena (cap.), Sergi, Da Silva, Sposato, Cilione, Sgherza, Lettieri, Stasi (libero); all.: Scandurra.

PALLAVOLO CROTONE: Pioli (cap.), Boscacci, Bareti, Gambuzza, Cosentino, Cesario, Ranieri A., Ranieri G., Araldo, Vasapollo (libero1), De Rose (libero 2); all.: Asteriti.

ARBITRI:  Raffaele Moscato e Antonino Richichi di Vibo Valentia

SEGNAPUNTI: Francesco Fuscaldo.

 

La Gara 1 dei tanto agognati playoff promozione, giocata sabato scorso, consegna al Palapicasso di Torretta una serata di genuina esaltazione sportiva grazie a due compagini capaci di dar vita ad un incontro che ha entusiasmato gli spettatori presenti ed i tanti che hanno seguito tramite i social network: piĂą di 1.500 persone in totale, possiamo dire numeri da capogiro per la categoria.

Un volley spettacolare servito fin dal fischio d’inizio: le mezze misure vengono accantonate per lasciare spazio ad un confronto tra formazioni che si conoscono alla perfezione, con ottime giocate alternate ad errori causati sicuramente dall’inevitabile eccesso di tensione agonistica.

Partono meglio le ospiti che piazzano un +5 sul servizio di Pioli che le proietta sul punteggio di 3-9, coach Scandurra utilizza il time-out per riordinare le idee ed al rientro Malena e compagne dimostrano una maggiore luciditĂ  che permette un complessivo riequilibrio.

Il confronto è aperto, bellissimo, tutte le atlete giocano una seconda parte del primo set da incorniciare, prevale la Fidelis ed il punteggio di 29-27 descrive al meglio quanto accaduto sul rettangolo di gioco.

L’inizio della seconda frazione consegna alle crotonesi un 7-0 che spiana il percorso verso la conquista del set mentre le padrone di casa faticano a rimontare, il punteggio rimane costantemente a favore delle rossoblù. In questa fase la Gerardo Sacco gioca molto bene, difendendo con ordine e tenacia, ed affidandosi soprattutto a Cesario e Gambuzza per le soluzioni offensive vincenti.

Il terzo periodo racconta di un andamento più equilibrato ma con la formazione di Asteriti che riesce comunque ad essere più incisiva limitando gli errori banali ed alzando il rendimento dell’azione a muro: il set viene chiuso da una parallela terra-aria di Boscacci che infiamma il pubblico ospite.

A questo punto l’inerzia della gara sarebbe dalla parte della Pallavolo Crotone che si trova nella condizione migliore per chiudere i giochi a proprio favore ma per la Fidelis Torretta è tempo di lanciare l’onda giallorossa.

Concentrate, determinate, imperiose, le atlete di casa scompongono la dinamica della partita ed instaurano un dominio assoluto: Suelen Oliveira trascina il Palapicasso all’apoteosi con i suoi 35, dicesi 35, punti che pesano come macigni sull’esito del derby più “pesante” che si sia mai giocato tra le due massime rappresentanti del volley femminile nella provincia.

Il punteggio della quarta e quinta parte di gara non è mai in discussione, Torretta sempre avanti e Crotone in costante affanno, “Magic box” Carmen Sergi distribuisce palloni come fossero note di una suprema sinfonia, lo spartito offre un repertorio tutto da godere, le finalizzazioni di capitan Malena innescano smarrimenti nella difesa avversaria, l’impatto esplosivo sul match di una incontenibile Serafina Sposato, l’ennesima prova maiuscola di Carla “certezza assoluta” Sgherza, la presenza determinante di Cilione, la cui crescita nella partita consente il cambio di passo alla Fidelis, la prontezza di Lettieri che non tradisce le aspettative.

Per Raffaella Stasi ci vorrebbe un ampio spazio a parte, la prova del libero giallorosso è semplicemente perfetta, 2 ore e 18 minuti di gara senza sbavature nei quali “The Wall” vieta l’accesso agli sconosciuti, la sua partita migliore della stagione nel momento più importante.

Dunque, coach Scandurra porta a casa Gara 1 dopo una sfida che ha confermato il valore di entrambe le squadre; per il prossimo appuntamento non ci sarà molta attesa, mercoledì al Palakrò le sirene rossoblù proveranno a tenere in vita la serie, per le giallorosse un match-point su un campo dove il Torretta non ha mai vinto.

 

168 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *