...


Avviata dal Gal Kroton l’iniziativa di promozione e valorizzazione sul riconoscimento IGP della podolica Calabrese

Il Presidente del Gal Kroton, Natale Carvello: Esistono tutte le condizioni per ottenere il marchio Europeo di questa razza autoctona calabrese

La Redazione

Torre Melissa, giovedì 23 Maggio 2019.

Avviata dal Gal Kroton l’iniziativa di promozione e valorizzazione sul riconoscimento IGP del Vitello Calabrese denominato Podolico. Esistono tutte le condizioni per ottenere il marchio Europeo di questa razza autoctona calabrese, e quanto propone il Presidente del Gal Kroton Natale Carvello, secondo cui, testimonianze storiche, studi e ricerche condotte da esperti e ricercatori universitari in passato su questa razza vanno riprese al fine di identificare l’ecotipo “Vitello Calabrese”. Tale iniziativa si rende necessaria per la notevole presenza degli allevamenti ed in considerazione dei sistemi di allevamento presenti nella nostra regione, che avvengano allo stato brado ed attraverso il sistema della transumanza, che garantiscono il benessere animale e la sostenibilità degli allevamenti naturali. La caratteristica del pascolamento dà origine ad una qualità delle carni di alta eccellenza purtroppo ancora non valorizzata sul mercato. Il consumo prevalente di carne è quella che proviene dagli allevamenti intensivi.
Oggi c’è particolare attenzione dei consumatori verso prodotti di alta qualità, biologici, salutistici ed ecosostenibili. Paradossalmente, insieme ad altre regioni meridionali ci troviamo ad avere una carne di alta qualità ad elevato impatto salutistico, che rispetta il ciclo naturale dell’allevamento, e che ha ancora, purtroppo, difficoltà ad essere apprezzata sul mercato. E’ necessario favorire la nascita delle filiere della qualità dando l’opportunità agli allevatori che praticano con passione questo sistema pastorale il giusto riconoscimento economico. La partecipazione da parte del Gal Kroton alla valorizzazione del sistema transumante legata ad un progetto europeo, che mira a mantenere e salvaguardare questa tradizione legandola ad un turismo sostenibile è il primo passo avviato. A breve sono previsti degli incontri con gli operatori del settore al fine di porre le basi all’organizzazione delle filiere, ed attraverso la presentazione del riconoscimento del marchio del Vitello Calabrese, che può diventare un’importante risorsa economica e sociale delle aree rurali del nostro territorio. Pertanto, nell’ambito delle attività avviate dal Gal Kroton la caratterizzazione delle carni e dei prodotti lattiero caseari diventa un passaggio fondamentale ed obbligato per il rilancio dell’economia zootecnica delle aree interne. Presupposto indispensabile ed essenziale per trovare le motivazioni a restare sul territorio, quale presidio per il mantenimento e la conservazione dell’ambiente.

111 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *