...


“Cantine Aperte” l’evento enoturistico piĂą importante in Italia, è stato celebrato come da anni anche a Cirò Marina

Presso la Cantina Baroni Capoano e per la prima volta, ha visto anche la Cantina Francesco Malena aprire le sue porte

Oscare Grisolia

Cirò Marina, giovedì 30 Maggio 2019.

Presso la Cantina Baroni Capoano, la cantina, socia del Movimento Turismo del Vino, ha aperto le porte al pubblico, estimatori del buon vino, gruppi di turisti provenienti da altra provincia, favorendo un contatto diretto con gli appassionati dell’enogastronomia e del buon vino. Di anno in anno, sempre più turisti, curiosi ed enoappassionati si sono avvicinati alla cantina, desiderosi di fare un’esperienza diversa, alla scoperta del territorio.
Oltre alla possibilitĂ  di assaggiare i vini e di acquistarli direttamente in azienda, i visitatori dopo la visita nelle vigne hanno potuto entrare nella cantina per scoprire i segreti della vinificazione e dell’affinamento. Una giornata diversa in mezzo alla campagna e in compagnia di musica e prodotti enogastronomici tutta da vivere. Una giornata che come in passato ha visto la Pro loco di Cirò Marina, ben organizzata a preparare un sostanzioso buffet che ciascuno ha potuto gustare. Ad accogliere gli ospiti, provenienti da Petrizzi, Davoli, Catanzaro e altre localitĂ , Massimiliano Capuano e la moglie, Daniela Corigliano, insieme al fratello Raffaele Capoano. Fra una degustazione e una musica, la declamatoria di alcune poesia a cura di Elio Malena che ha recitato alcuni versi del suo ultimo libro,”Il Melanino” suscitando interesse e allegria per le allegorie recitate in lingua dialettale, si è così trascorsa una piacevole giornata all’insegna del gusto e della socialitĂ  condivisa.
Altrettanto partecipata la manifestazione che quest’anno, per la prima volta, ha visto anche la Cantina Malena aprire le sue porte e i suoi vigneti a centinaia di appassionati e visitatori provenienti da tutta la regione. Anche qui, visita dei vigenti, della filiera produttiva e un ricco momento conviviale a base di prodotti tipici locali. Qui, per l’occasione è stato presentato il libro di Marco Ciconte “la Collina d’oro”, storia di migrazione e immigrazione, raccontata dallo stesso autore. Ma è stata anche l’occasione per dedicare al papà Francesco, da parte dei familiari, un annullo filatelico. Sono state infatti prodotte due cartoline raffiguranti la figura del papà nel vigneto e una in cantina. “Un successo inaspettato” ci ha dichiarato Cataldo Malena, a conferma che la il vino Cirò, il nostro vino, sono una fonte di richiamo forte e che andrebbe implementato con maggiore attività promozionale. Un’esperienza che sicuramente ripeteremo.



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *