...


L’iscrizione del vitigno “Magliocco” arricchisce biodiversità, crea valore aggiunto e nuovi investimenti

E’ quanto lo riferisce nella nota Aceto di Coldiretti Calabria, aggiungendo: un grande risultato grazie alla Camera di Commercio di Cosenza

La Redazione

Cosenza, domenica 09 Giugno 2019.

“L’iscrizione
del vitigno “Magliocco Dolce” nel registro nazionale varietà di vite
annunciato dalla Camera di Commercio di Cosenza, arricchisce
in modo considerevole e significativo l’ampiezza del patrimonio
ampelografico della Calabria e ne costituisce un sicuro punto di forza e
apre la strada ad ulteriori investimenti”. Cosi, Franco Aceto
presidente di Coldiretti Calabria, commenta questo importante
risultato che aumenta la reputazione di questo vitigno e che va a
merito dell’Ente Camerale cosentino e del suo presidente Klaus Algieri
che ha saputo fare squadra coinvolgendo i protagonisti della “nazionale
del vino”, conseguendo un risultato che da valore
al territorio, in particolare cosentino, ma non solo,dove in questi
anni con viticoltori illuminati  si è investito in innovazione e tanta
sperimentazione e questo consolida l’innalzamento della qualità del
vino. Attraverso il Direttore di Coldiretti Calabria
Francesco Cosentini, componente della Giunta Camerale,  – prosegue
Aceto- abbiamo seguito costantemente l’evolversi della richiesta di
iscrizione che andava ad accentuare le caratteristiche di  distintivitĂ  e
della non omologazione al mercato, una politica
che è una costante per la Coldiretti poiché offre valore aggiunto e
garanzie ai cittadini-consumatori.” In questi anni in Calabria,  –
ricorda Coldiretti – grazie alla passione dei viticoltori e all’attivitĂ 
dei ricercatori si è investito molto nel salvare
molti vitigni autoctoni dall’oblio che invece sono stati recuperati e
salvati e ciò ha permesso la salvaguardia della biodiversità e una
offerta ai consumatori di prodotti del territorio che significa sostegno
all’economia locale, come dimostra la crescente
richiesta di bottiglie di vino con questi vitigni. Aumenteranno 
sicuramente  opportunitĂ  e  sbocchi commerciali – conclude Coldiretti
-in parallelo anche con la vendita diretta nella rete di Campagna Amica,
una tendenza in continuo aumento anche come risposta
alle richieste dei consumatori di conoscere personalmente il produttore
e scoprire le caratteristiche del prodotto che si intende acquistare,
andando contemporaneamente alla scoperta del territorio d’origine. 

53 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *