...


Consegnata la “Charta Costitutiva” alla neo presidente del neo Rotary Club Cirò, Giuseppina De Novara, domenica 9 giugno 2019

La consegna e’ avvenuta alla presenza di varie autorità istituzionali ed ospiti illustri

LaRedazione

Cirò, mercoledì 12 Giugno 2019.

Consegnata la “Charta Costitutiva” alla neo presidente del neo Rotary club Cirò, domenica 9 giugno 2019, nella casa municipale alla dottoressa Giuseppina De Novara alla presenza di soci di rilievo della pregiata associazione. La consegna e’ avvenuta alla presenza di varie autorità istituzionali ed ospiti illustri, dove il Governatore del distretto 2100, Salvatore Iovieno, ha firmato e consegnato la Carta Costitutiva di appartenenza al Rotary International al nuovo club Cirò. Presenti il sindaco Francesco Paletta, la vice sindaco Giovanna Stasi e l’assessore al turismo Cataldo Scarola nelle vesti di Segretario Esecutivo. Sono 26 i nuovi soci eletti. Costituiscono il consiglio direttivo: Giuseppina De Novara-Presidente; Salvatore Terminelli-Vicepresidente; Simona Caparra- Segretario; Danila Porta- Prefetto; Christian Vumbaca – Tesoriere; Mario Caruso-Presidente del Rotary Foundation; Giuseppe Siciliani- Presidente dell’Effettivo, Cataldo Scarola- Segretario Esecutivo; vice presidente Salvatore Terminelli, segretaria Simone Caparra. Indiscusse eccellenze e professionalità che hanno dato ampia prova di carisma e passione rotariana e che si sono spese in modo concreto per il sociale.

?

Un gruppo di professionisti che intende mettere le proprie competenze a disposizione della collettivitĂ  attraverso opere di recupero e valorizzazione del patrimonio artistico e storico esistente nel territorio cirotano, attraverso eventi legati alla salute ed alla prevenzione ed adesione ai progetti umanitari propri della Fondazione e del Rotary International. Fa parte della commissione cultura l’architetto Giovanni Ciccopiede Alla cerimonia ha preso parte il delegato speciale del governatore, Amerigo Minnicelli e Giuseppe Franco, presidente del Rotary club padrino Rossano Bisantium. ”Siate d’ispirazione” queste le parole accanto al logo presente sull’invito, che accompagneranno ogni rotariano nei progetti, nelle giornate rotariane e nella sua condotta di vita.” E’ un giorno particolare questo, è un inizio di un percorso da condividere insieme” ha detto nel intervento il vice presidente Terminelli. “Dobbiamo lavorare per il bene e lo sviluppo del territorio in ambito rotariano” ha detto Giuseppe Franco. VerrĂ  presto consegnata la campanella del Club Rotary Cirò proveniente dalla fonderia Marinelli- ha detto il presidente Iovieno; il club nasce per l’esistenza del territorio prosegue Iovieno, dobbiamo creare le condizioni per crescere, migliorare le condizioni sociali del territorio attraverso la sostenibilitĂ  dei progetti, e fare il bene per nel mondo”.

?

E’ una bella iniziativa questa a cirò ha detto il sindaco- ed nel mio piccolo ho contribuito con nell’assicurare una piccola sede nel palazzo dei musei, una associazione fatta da professionisti nella speranza che possano essere anche da stimolo per l’Amministrazione. “E’ un giorno speciale, memorabile questo, ha detto la neopresidente Giuseppina De Novara , insieme ai soci faremo qualcosa di utile per il territorio, per i più deboli. Abbiamo scelto Cirò perché è il centro culturale con i suoi personaggi illustri: Lilio, Casoppero, Lacinio, Gangale, San Nicodemo, Siciliani, ma anche per il vino e l’enogastronomia con il suo borgo antico, il castello. Abbiamo in cantiere tre progetti importanti, per il primo anno Formazione, poi cultura: far emergere i talenti nascosti attraverso un concorso di poesia inedito dedicato al poeta Luigi Siciliani attraverso le scuole; prevenzione e salute: progetto per il cuore; creare sul posto una camera iperbarica per le malattie del secolo dalla SLA all’Autismo al Parkinsons, ai problemi cardiovascolari. Ma per fare tutto questo abbiamo bisogno delle istituzioni. Altro progetto internazionale a noi tanto caro c’è il debellamento della poliemelite . Tra i progetti preposti per il territorio conclude la presidente c’è- il ripristino di alcuni beni architettonici , per questo vorremmo inserire una Torre del castello in questo progetto.

508 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *