...


Ferrovie turistiche, Oliverio: “Mai tanti investimenti realizzati come in questi anni”

Ampio spazio è stato riservato alla presentazione del ferrociclo (velorail) che è, ormai, una realtà anche in Calabria ed il cui prototipo è stato presentato in anteprima al presidente Oliverio e all’assessore Musmanno

La Redazione

Catanzaro, lunedì 17 Giugno 2019.

“Mai sono stati realizzati in Calabria investimenti così cospicui per il recupero, l’adeguamento, la modernizzazione e la valorizzazione turistico-culturale della rete ferroviaria regionale”.
Lo ha detto il presidente della Regione Mario Oliverio a conclusione dei lavori del convegno organizzato dall’Associazione “Ferrovie in Calabria” insieme alla Regione Calabria ed a Ferrovie della Calabria srl con la partecipazione di Alleanza MobilitĂ  Dolce e della Federazione delle Ferrovie Turistiche e Museali sul tema: “La valorizzazione delle ferrovie storiche calabresi in chiave turistica e per la mobilitĂ  dolce” che si è svolto ieri sera in un noto albergo di Rende .
“La scelta compiuta in questi anni dal governo regionale -ha aggiunto- rientra in una precisa strategia di rilancio del trasporto pubblico locale su ferro e corrisponde ad una visione di sviluppo sostenibile che punta a valorizzare adeguatamente le potenzialità e le risorse del nostro territorio e ad allargare la stagionalità turistica nella nostra regione. Quello che abbiamo presentato oggi è solo un tassello di un grande mosaico. I risultati ci stanno dando ragione. Operazioni come quella del “Treno della Sila”, a cui all’inizio non credeva nessuno, stanno dando risultati straordinari, facendo registrare il sold-out ad ogni iniziativa. Se a ciò aggiungiamo gli investimenti sulla linea jonica, per il cui ammodernamento ed elettrificazione abbiamo stanziato circa 600 milioni di euro e l’altro grande investimento che riguarda la valorizzazione e il recupero dei borghi calabresi a favore dei quali abbiamo stanziato 136 milioni di euro, si comprende bene lo spessore che tale visione assume per la crescita dell’intero territorio calabrese”.
“Un ringraziamento sentito e particolare -ha poi aggiunto Oliverio- voglio rivolgere ai giovani dell’associazione “Ferrovie in Calabria” che con la loro passione e le loro competenze stanno dando un contributo straordinario alla nostra azione di governo e ai dirigenti e alle maestranze di Ferrovie della Calabria, che ci stanno affiancando egregiamente nell’azione di recupero e di valorizzazione del trasporto pubblico locale su ferro in Calabria. A tal proposito mi preme tranquillizzare i lavoratori e quanti sono stati oggetto in queste settimane di informazioni tese a rappresentare una situazione quasi pre-fallimentare di questa azienda. Niente di più falso. Noi crediamo molto nell’azienda di trasporto pubblico locale regionale e, nonostante abbiamo ereditato una situazione debitoria niente affatto rosea, continueremo a valorizzarla e ad investire su di essa che ha la fortuna di poter contare su un grande patrimonio rappresentato da un personale assolutamente competente e appassionato che per la propria azienda ha sempre avuto e continua ad avere un legame umano e affettivo davvero straordinario ”.
Nel corso del convegno un “focus” è stato dedicato al grande successo dei primi tre anni di “MobilitĂ  dolce con il Treno della Sila”, alle prospettive future del servizio ferroviario turistico in Calabria, alla presentazione della nuova offerta turistica e al “Progetto Scuola-Ferrovia” dell’Associazione Ferrovie in Calabria.
Ampio spazio è stato riservato alla presentazione del ferrociclo (velorail) che è, ormai, una realtĂ  anche in Calabria ed il cui prototipo è stato presentato in anteprima al presidente Oliverio e all’assessore Musmanno che hanno sposato in pieno l’importante progetto per incentivare la mobilitĂ  dolce nella nostra regione. Questo mezzo innovativo potrĂ  essere utilizzato a scopo turistico su tutte le linee a scartamento ridotto delle ferrovie calabresi e su quelle attualmente sospese all’esercizio ferroviario.
E’ toccato all’assessore Musmanno illustrare tutti gli investimenti e gli interventi regionali effettuati in questi anni e finalizzati alla valorizzazione turistica e alla conservazione del patrimonio ferroviario storico calabrese che, grazie ad un finanziamento di 1,5 milioni di euro stanziato dalla giunta regionale, permetteranno l’avvio di nuove importantissime attivitĂ  turistico-ferroviarie in Calabria.
L’assessore regionale si è particolarmente soffermato sull’iniziativa “Viaggia in treno e scopri la Calabria”, rivolta a turisti e studenti calabresi e non, per cui la Giunta regionale il 19 novembre scorso ha deliberato una prima tranche di finanziamento pari a 600 mila euro ed il cui obiettivo è quello di promuovere il treno per accedere e riscoprire il patrimonio culturale calabrese incrementando i flussi turistici verso i luoghi piĂą significativi della cultura regionale, in modo tale da offrire a turisti e studenti l’opportunitĂ  di visitare un certo numero di poli museali. Utilizzando il biglietto ferroviario si avrĂ  la possibilitĂ  di usufruire di un collegamento-navetta, definito “ultimo miglio”, per raggiungere i poli museali di Sibari, Crotone, Capo Colonna, Locri, Roccelletta di Borgia, Monasterace, la Cattolica di Stilo e il Parco Archeologico Nazionale di Bova Marina ed usufruire di servizi specifici, anche di tipo didattico-formativo, all’interno del Parco museale.
L’altra iniziativa importante illustrata dall’assessore Musmanno ha riguardato la progettazione e l’utilizzo del ferrociclo (velorail o ciclorail) sulle ferrovie taurensi e su un tratto delle ferrovie silane, per il quale è stato effettuato un primo investimento di circa 350 mila euro. Altri cospicui investimenti sono stati effettuati per quanto riguarda il recupero e la valorizzazione di alcuni locomotori e mezzi di interesse storico-culturale o religioso. Importante, in tal senso, il collegamento-navetta tra la stazione di Paola e il Santuario del Santo Patrono della Calabria realizzato in collaborazione con il Comune di Paola.
Ai lavori del convegno, moderati da Concetta Castiglione, sono intervenuti Paolo Marino, Amministratore Unico di Ferrovie della Calabria srl, l’On. Anna Donati, portavoce di A.Mo.Do, Alberto Sgarbi, presidente di F.I.F.T.M, Gianfranco Damiani, relatore pubblicazione norme UNI sul ferrociclo, Tonino Candalise, Presidente del GAL Sila, Roberto Galati e Vincenzo Calabrò, rispettivamente presidente e vice presidente dell’Associazione Ferrovie in Calabria e Antonio Massarini, Capo UnitĂ  Tecnica delle Officine di Ferrovie della Calabria, che ha illustrato le attivitĂ  relative alla manutenzione ed al restauro dei rotabili storici, proiettando anche un inedito video relativo ai lavori di restauro della vaporiera FCL 353, oggi in servizio con il Treno della Sila.



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *