...


Crotone: Comunicazione del sindaco al Consiglio Comunale su azzeramento della Giunta

Ieri 18 luglio, in apertura della seduta del Consiglio Comunale il sindaco Ugo Pugliese ha dato all’assise comunicazione su “Revoca nomina assessori. Azzeramento della Giunta Comunale”

La Redazione

Crotone, venerdì 19 Luglio 2019.

Ieri 18 luglio, in apertura della seduta del Consiglio Comunale il sindaco Ugo Pugliese ha dato all’assise comunicazione su “Revoca nomina assessori. Azzeramento della Giunta Comunale” giusto decreto sindacale n. 13 del 05-07-2019;

“Egregi
Consiglieri,

ho
sentito il dovere di comunicare a questo Consiglio e alla cittĂ  di
Crotone le ragioni che hanno determinato il sottoscritto in qualitĂ 
di sindaco all’azzeramento della Giunta comunale.

In
primo luogo, consentitemi di chiarire che non è stato un atto
punitivo nei confronti di nessuno.

Essere
in una compagine amministrativa non è una postazione di lavoro
acquisita, magari, attraverso un concorso pubblico, ma è una
funzione di servizio che viene resa verso i cittadini e verso la
cittĂ  di Crotone, nelle diverse attivitĂ  che sono di competenza
dell’amministrazione comunale.

Tutti
coloro che finora, con impegno, hanno vissuto la straordinaria
avventura di esercitare l’alto incarico di governo della città di
Crotone, lo hanno fatto con abnegazione e con spirito di servizio.

L’azzeramento
di Giunta è stata una scelta chiara, limpida, voluta e motivata.

I
primi tre anni di amministrazione non sono stati fallimentari come
qualcuno ha voluto bollare in questi giorni, e come continua a fare
nel solito vezzo del dileggio, ma anzi sono stati densi ed importanti
per le sorti di questo territorio.

Se
Crotone, oggi, dispone di risorse ed investimenti per milioni e
milioni di euro, non lo si deve al fato o alla fortuna e nemmeno alla
casualitĂ , e non sono state nemmeno la regalia di qualcuno, ma sono
il frutto e la conseguenza di un lavoro politico e amministrativo
svolto in questi primi tre anni della mia amministrazione.

I
passi fatti in questo periodo sono stati importanti e giganteschi, e
ci vengono riconosciuti ovunque, in particolar modo dall’ampia
platea regionale che guarda con ammirazione il lavoro compiuto da
questa amministrazione.

Per
tutte queste ragione e per l’importanza della posta in palio, le
opportunitĂ  che oggi Crotone e il suo territorio si trovano davanti
non possono essere sprecate.

Non
ce lo possiamo permettere!

Non
ce lo possiamo consentire!

Questo
risultato, che ognuno di voi conosce bene, nel dettaglio e nei
particolari, sia nei finanziamenti ottenuti che nelle opere in fase
di realizzazione o in fase di aggiudicazione, non ha bisogno di
essere nuovamente e per l’ennesima volta ricordato. Dovrebbero
ormai fare parte degli appunti che ogni consigliere dovrebbe
conservare tra le pagine della propria agenda.

Questo
non significa che ci sentiamo appagati o che siamo arrivati al
traguardo del nostro impegno per costruire una nuova prospettiva di
crescita e di sviluppo della cittĂ  di Crotone.

Abbiamo
tanto, tanto, tantissimo da fare.

Abbiamo
tante altre cose da conquistare, da ottenere e da realizzare

Per
questo ho analizzato e riflettuto e mi sono convinto che
probabilmente bisognava cambiare passo, realizzare una diversa
armonia e serenitĂ  nella coalizione, nella rappresentanza
istituzionale e in quella amministrativa.

E
orientare la nostra azione piĂą marcatamente in un maggiore dialogo e
confronto con la città, con l’intera città, con tutti i cittadini
e con tutti le realtà vitali di cui è ricca la nostra Crotone.

Mi
sono accorto, e lo dico con estrema franchezza, che era necessario
fare una messa a punto, non superficiale ma in profonditĂ , non solo
organizzativa ma anche di metodo, per accrescere ancor di piĂą
l’impegno in questa nuova fase che si apre nei due anni di
conclusione di questa consiliatura.

Due
anni che dovranno essere dedicati unicamente, esclusivamente e solo
alla tramutazione delle risorse in cantieri e nelle tante opere da
realizzare, opere e infrastrutture che la cittĂ  attende da tanto
tempo.

In
questa nuova fase c’è bisogno di più armonia che sarà la parola
chiave di questi due anni di mandato.

In
questa nuova fase non abbiamo bisogno di “fibrillazioni” esterne
ed interne, di continue invasioni di campo, di polemiche sterili e
artefatte.

Al
contrario, abbiamo bisogno di guardare avanti.

Quando
un sindaco, in accordo con la propria parte politica, si accorge che
è necessario un radicale cambio di passo e per far sì che questo
avvenga, ed invece di chiudersi in una sede politica si apre al
confronto con gli ordini professionali, le associazioni di categorie
e i sindacati, è cosa buona e giusta.

E
l’ho fatto con umiltà e grande spirito di servizio e con animo
sereno e costruttivo.

In
questi giorni ho sviluppato una serie di confronti e di incontri che
hanno segnato anche una innovazione nei processi di innovazione
sociale e politica.

Sono
certo che la strada che abbiamo intrapreso è quella giusta.

La
cosa importante è che si sappia fare squadra tra tutti noi e con la
cittĂ .

Questo
è il nostro impegno.”

Al
termine della relazione il sindaco Pugliese ha annunciato che
presenterĂ  la nuova Giunta Comunale domani 19 luglio 2019 alle ore
11.00 nella Sala Consiliare

33 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *