...


Conclusa la sedicesima edizione del festival canoro “Ottavio Sapia” a Scala Coeli

L’evento si è svolto mercoledi 14 agosto 2019, in piazza Luigi Aiello (Aru Rinacchiu)

La Redazione

Scala Coeli, venerdì 16 Agosto 2019.

Si è conclusa la sedicesima edizione del festival canoro “Ottavio Sapia” tenutasi a Scala Coeli il 14 agosto 2019, l’evento si è svolto in piazza Luigi Aiello (Aru Rinacchiu).
Alla kermesse musicale hanno preso parte tantissimi giovani artisti, provenienti da tutta Italia, la vincitrice Rosalba Imbrogno ha cantato il brano “Anche Fragile” di Elisa, la seconda classificata Laura Margherita ha cantato “Direzione la Vita” di Annalisa, la terza classificata Chiara Pugliese ha cantato “Neve” di Giorgia.
In una piazza stracolma di gente, gli artisti, si sono espressi al meglio, entusiasmando il pubblico che ha accompagnato le esibizioni con applausi e tanta partecipazione, dimostrando con la presenza massiccia di gradire molto l’atteso evento.
Il premio speciale Anna Licitra è stato conferito a Elena Pinto che ha cantato con talento e grande intensità uno dei pezzi più belli del grande Vasco Rossi “Alba Chiara”.
Il festival è stato presentato da Amedeo Fusco, attore e regista di teatro, poeta, promotore dell’arte, organizzatore d’eventi, comunicatore a trecentosessanta gradi, che ha partecipato, organizzato e realizzato numerosissimi eventi in tutta Italia e all’estero. In ultimo la mostra internazionale “Omaggio a Frida” che dal 20 giugno al 20 luglio 2019 è stata ospitata presso l’Istituto Italiano di Cultura di Città del Messico.
Il Premio Scalese 2019, giunto alla sua quinta edizione è stato assegnato al cantante Kuda, nato e cresciuto musicalmente a Scala Coeli, ex tastierista del gruppo musicale Lunapop dal 2000 al 2001.
Questo premio è stato istituito nel 2015 dal Gruppo GIS (Gioventù Italiana Sveglia) “la morale non esiste ed io sogno molto” che è partner fondamentale nell’organizzazione del Festival Canoro.
Il Premio, viene riconosciuto a uomini e donne di Scala Coeli che si sono distinti nel corso di uno o piĂą anni in Italia e nel mondo, raggiungendo meriti speciali, conseguendo traguardi importanti, raggiungendo obiettivi scientifici e culturali di rilievo, che promuovono il nome di Scala Coeli.
Nel 2015, per la prima edizione, del premio Scalese 2015 venne consegnata al Prof. Pasquale Tridico, oggi Presidente dell’Inps, nel 2016 all’Artista Amedeo Fusco, nel 2017 allo scrittore Natale Vulcano, già docente di psicologia applicata, storia e filosofia è Presidente dell’associazione “25 Aprile – Marco De Simone” di Rossano, nel 2018 a Raffaele Iaria, giornalista e scrittore della Fondazione Migrantes, organismo pastorale della Conferenza Episcopale Italiana.
L’organizzatore, nonchĂ©, direttore artistico dell’evento è Nicola Abruzzese, che da ormai 16 anni e con grande successo organizza sapientemente il festival. Ha collaborato alla buona riuscita del festival Rosario Perri, persona straordinaria e capace, ma soprattutto disponibile nel seguire e curare gli artisti che si cono esibiti al festival. L’organizzazione ringrazia la giuria composta da Lina Sapia, Filomena De Marco, Pasqualina Riccio, Francesco Sicilia, Domenico Santoro, Alfredo Iaria e la compagna Giusy, Giovanni Capristo, Francesco Iacoi e Ida De Fine per la serietĂ  e per la competenza, Ida è stata anche ospite della serata cantando il pezzo “Montagne Verdi” di Marcella. Ringraziamo l’associazione della Misericordia di Scala Coeli per la logistica e il sostegno.

56 visite 



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *