...


Crotone, presentata la proposta progetto “Provincia della Magna Grecia”

Pari dignitĂ  territoriale, rilancio della dorsale Jonica, riequilibrio demografico tra le Province calabresi

Giuseppe Livadoti

CROTONE, venerdì 15 Novembre 2019.
comitato Provincia Magna Grecia

Storia,
Cultura, Infrastrutture, della Sibaritide e del Crotonese uniti sotto un’unica
denominazione: Provincia della Magna Grecia. Questo è l’ambizioso e fattibile
progetto che il Comitato “Provincia della Magna Grecia” sta portando avanti e
che trova sempre maggiori adesioni da parte dei cittadini delle due aree
interessati al progetto. Nel primo pomeriggio di venerdì 15 novembre, presso
l’aula consiliare del comune di Crotone è stato presentato la proposta
progetto. Relatori Matteo Lauria, Domenico Mazza, Antonio Caruso, Luigi
Bitonti, Gianni De Simone. Presenti molti giornalisti che non hanno fatto
mancare le dovute domande ai relatori.

Si
tratta di una proposta progetto di visione politica diversa del territorio, che
abbraccia le comunità presenti dall’Alto Jonio alla Sila Greca, incluso le aree
arberèchè, dai comuni del Marchesato al promontorio di Capo Rizzuto,
sinteticamente assimilabili come area della Sibaritide e del Crotonese. “La
proposta progetto non nasce contro qualcuno o qualcosa, ma assume in esame come
riferimento il dato demografico tra le province esistenti. Il divario tra
l’attuale Provincia di Cosenza e la Provincia di Crotone è notevole: 700 mila
abitanti l’una a fronte di appena 173 mila abitanti dell’area pitagorica. Ciò
determina ingiusti squilibri a svantaggio delle popolazioni minori – hanno tra
l’altro affermato i relatori – se si tiene conto che oggi lo Stato governa e
amministra seguendo la logica dei numeri. Sotto il profilo culturale inoltre,
si rilevano atteggiamenti prevaricanti oramai storicizzati nei rapporti di
forza tra Cosenza e le aree jonico-cosentine e tra Crotone e Catanzaro”. La
provincia di Cosenza presenta una superficie di 6710 chilometri quadrati,
mentre la Provincia di Crotone s’attesta su 1735 chilometri quadrati. La
proposta di una Provincia della Magna Grecia, hanno dichiarato i relatori,
creerebbe finalmente una vasta area omogenea, potenzialmente vincente, fra le
piĂą produttive del sud Italia, che potrebbe acquisire quel riscatto sociale
atteso da troppo tempo, che si traduce in un esclusivo elemento valoriale: Pari
dignitĂ  territoriale. Il progetto Magna Grecia permetterebbe di mettere in rete
due tra le infrastrutture potenzialmente più strategiche dell’intera Regione: i
bacini portuali di Schiavonea e di Crotone, attualmente poco o del tutto
inutilizzati. L’appello del Comitato è stato rivolto maggiormente agli
Amministratori Comunali dell’Alto Jonio a valutare la proposta di rivisitazione
dell’attuale geografia demografica su base provinciale. “L’idea progetto “Magna
Grecia” – è stato affermato nel corso della presentazione – inclusivo di 70
Comuni, potrebbe rivelarsi come la piĂą dirompente proposta mai effettuata
sull’area Jonica”.     



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *