...


Grande partecipazione a Cirò Marina per il Convegno sulla “Tutela dei Minori” dai pericoli della rete

Organizzato dal Presidente del Movimento Forense di Crotone, e consigliere Ordine degli Avvocati l’Avv. Salvatore Rocca insieme al Segretario CO.RE.COM Calabria l’Avv. Frank Mario SANTACROCE

La Redazione

Cirò Marina, mercoledì 04 Dicembre 2019.

Ieri sera a Cirò Marina, nella Sala Consiliare, grande partecipazione del foro di Crotone tra gli avvocati e cittadinanza al Convegno di formazione giuridico, culturale e sociale organizzato dal Presidente del Movimento Forense di Crotone, e consigliere Ordine degli Avvocati l’Avv. Salvatore Rocca insieme al Segretario CO.RE.COM Calabria l’Avv. Frank Mario SANTACROCE, in collaborazione con l’Università Niccolò Cusano di Crotone del Cav. Dott. Leonardo Maria ROCCA.  

“E’ la prima volta – afferma con soddisfazione il Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Crotone, l’Avv. Salvatore ROCCA â€“ che nel Crotonese, sono stati realizzati con grande successo di partecipazione seminari, convegni e progetti scuola, con l’obiettivo
di combattere il fenomeno del cyberbullismo, bullismo e cyberstalking,
fornendo un approccio culturale che non demonizzi la rete e il suo uso
ma fornisca gli strumenti per utilizzarla in maniera adeguata
salvaguardandosi da pericoli e abusi”.

L’Avv. Frank Mario SANTACROCE, orgoglioso del lavoro svolto in questi anni di mandato al CO.RE.COM Calabria, insieme a tutti i componenti del comitato, il Presidente Dott. Giuseppe ROTTA e il Vice Presidente Avv. Massimiliano CILEONE, “vuole sottolineare l’importanza dei seminari e dei convegni realizzati per sensibilizzare l’opinione pubblica, al fine di prevenire dei fenomeni distorsivi che possono verificarsi nella rete internet, dal cyberbullismo, al ciberstalking, alle fake news, e alla Ludopatia. Il cyberbullismo – è caratterizzato da azioni violente e intimidatorie esercitate da un bullo, o un gruppo di bulli, su una vittima. Le azioni possono riguardare molestie verbali, aggressioni fisiche, persecuzioni, generalmente attuate in ambiente scolastico. Oggi la tecnologia consente ai bulli di infiltrarsi nelle case delle vittime, di materializzarsi in ogni momento della loro vita, perseguitandole con messaggi, immagini, video offensivi inviati tramite smartphone o pubblicati sui siti web tramite Internet. Il bullismo diventa quindi cyberbullismo. Il cyberbullismo definisce un insieme di azioni aggressive e intenzionali, di una singola persona o di un gruppo, realizzate mediante strumenti elettronici (sms, mms, foto, video, email, chatt rooms, istant messaging, siti web, telefonate), il cui obiettivo e quello di provocare danni ad un coetaneo incapace di difendersi”.



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *