...


Volley Femminile, la Fidelis cade in casa della capolista Reghion Reggio Calabria

Nulla da fare per le ragazze di Scandurra nella gara in casa della forte capolista reggina

Nunzio Esposito

REGGIO CALABRIA, mercoledì 29 Gennaio 2020.

REGHION REGGIO CALABRIA – FIDELIS TORRETTA

3-0

(25-19 / 25-23 / 25-13)

La Reghion Reggio Calabria vittoriosa sulla Fidelis (foto Serranò)

REGHION: Borghetto (cap), Romeo, De Domenico, Ragonese, Papa, Surace, Nielsen, Saporito, Marcello, Foscari (libero 1), Mucciola (libero 2); all.: Davide Monopoli.

FIDELIS: Malena (cap), Sposato, Sergi, Chiesa, Murru, Conti, Prokopenko, Varcasia, Galuppi (libero); all.: 1° Luca Scandurra  2° Antonio Stara.

ARBITRI: Cupello Mattia e Chirumbolo Francesco

Dopo sei vittorie di fila ed un tenace inseguimento verso le battistrada fin da inizio campionato, la Fidelis cade senza attenuanti sul pur difficilissimo parquet del Palacalafiore di Reggio Calabria, contro le padroni di casa della Reghion che tra le mura amiche non hanno mai perso finora e che, con questo netto successo mantengono la vetta della graduatoria a 36 punti, in coabitazione con l’Akademia S.Anna Messina, vittoriosa in quel di Comiso.

Per le ragazze di Torretta, come
dicevamo, una gara a senso unico dominata dalle reggine che con questi altri
tre punti si proiettano di diritto verso la Coppa Italia, alla quale vengono
ammesse tutte le prime in classifica dei gironi di B2.

In avvio del match coach
Scandurra schiera Prokopenko in ricezione con Galuppi e Murru mentre sull’altra
sponda rientra Borghetto, dopo un periodo di assenza obbligata, e la regia è affidata
a Romeo, con Nielsen e Saporito pronte a finalizzare.

Parte comunque male il Torretta, con
un approccio alla gara condizionato da un’eccessiva tensione nervosa, mentre alla
Reghion basta una condotta ordinata per aggiudicarsi il primo set.

Tutt’altra storia nella seconda
frazione, quando le ospiti, trascinate da Chiesa, ritrovano luciditĂ  e coraggio
e per buona parte del set il punteggio è a favore di Malena e compagne. Il finale
premia però la formazione di coach Monopoli che nei momenti decisivi trova
grande compattezza e giocate determinanti affidandosi ad atlete come Papa e
Foscari.

Nel terzo periodo di gara la
Fidelis perde sempre piĂą fiducia e le locali vincono meritatamente un match che
ne consolida primato ed ambizioni, costringendo allo zero, per la prima volta
in stagione, il tabellino dei set vinti alle ospiti.

Nel dopo gara il Presidente Emilio Scigliano: “Eravamo consci della difficoltà della partita e la Reghion ha confermato tutto il potenziale che le consente di essere la favorita al salto di categoria, per quanto ci riguarda abbiamo giocato al di sotto del nostro standard, una sconfitta che arriva al giro di boa di un campionato che ci sta regalando enormi soddisfazioni, la nostra classifica testimonia quanta qualità possiede questo gruppo.”

Ora una breve sosta che, come precisa lo stesso Scigliano, servirà a ricaricare le energie e preparare al meglio il girone di ritorno, in attesa della prossima gara interna con il l’altra capolista messinese.

Ed in settimana la prematura scomparsa di Alessandro “Sasi” Palopoli (nella foto a lato), un grande e giovane sostenitore della Fidelis Torretta, è stata ricordata con parole di cordoglio della stessa societĂ  sulla propria pagina Facebook: “Speriamo che tu abbia trovato la pace e la serenitĂ  perduta. Sarai sempre con noi. Ciao Sasi.”  

Sasi Palopoli (primo da sinistra) in una foto con i copresidenti Scigliano e Capalbo, ed il dirigente Albanese


image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *