NOTIZIARIO DEL COMPRENSORIO CALABRESE

La Cirò Marina che Corre, alla Napoli Half Marathon tra 7000 partecipanti

Domenica 23 febbraio, il nuovo anno parte come sempre alla grande per la ” Cirò Marina che Corre” che ha inaugurato questo 2020, partecipando a Napoli ad una delle manifestazioni podistiche piu’ belle del sud

Napoli, lunedì 24 Febbraio 2020

E’ stata decisamente una gara entusiasmante di 21 km, alla quale hanno preso parte le maglie azzurre della Cirò Marina che Corre, rispettivamente Luciano Compagnone, primo della società che ha chiuso la gara in (1’35’), seguito da Vitale Salvatore con il tempo di (1’37), Salvatore Bossio (1’44”), Silvia Aloisio (2’26”) alla sua prima esperienza alla mezza maratona, Sebastiano Messina (1’53”), Giacinto Lamberto che migliora il suo tempo e chiude con (1’57”) , Ida Cardace che ha chiuso in (2’26”) e per finire Antonio Scarpelli, atleta di grande caratura sportiva che ha chiuso la sua gara con il crono di (2’02”). La 7^ edizione della Napoli Half Marathon ha visto ai nastri di partenza oltre 7000 partecipanti, il ritrovo e partenza degli atleti è avvenuto dal vialone esterno alla Mostra D’oltremare (NA), e poi via verso Mergellina, il circuito si è snodato per le vie piu’ suggestive di Napoli, transitando in piazza Plebiscito, il corteo dei runners si è diretto verso corso Umberto per poi affrontare la salita verso il Duomo ed il Museo. Quest’anno, il meteo è stato clemente con i runners, infatti l’intera gara è stata accompagnata da una bellissima giornata di sole con temperature quasi primaverili. Come anticipato, si è corso in uno scenario unico, tra il lungomare e il Castel dell’Ovo, tra il Maschio Angioino e il teatro San Carlo, tra la zona portuale e piazza del Plebiscito. Arte e storia che non hanno distratto i vincitori, straordinari tempi quelli fatti registrare in occasione delle settima Napoli City Half Marathon. Al maschile il muro dell’ora non è stato rotto per poco dal keniano Henry Rono (Team RunCzech) che ha corso in 1h00’04”. Il podio tutto di stampo keniano viene chiuso da Abel Kipchumba (1h00’35”) ed Evans Kipkorir Cheruiyot (1h00’42”). Il primo italiano giunto al traguardo è invece Francesco Quarato (Team Pianeta Sport Massafra) che si è piazzato 15° in 1h09’35”, migliorando il primato personale di circa un minuto. La gara femminile rimarrà altrettanto nella storia grazie al tempo di 1h06’47” fatto registrare dalla keniana Viola Cheptoo, la quale ha battuto di quasi due minuti il record della competizione. Seconda l’etiope Birho Adhena Gidey con uno splendido 1h07’57” e terza la sudafricana Glenrose Dimakatso Xaba, la quale ha chiuso in 1h09’30”. Prima italiana, nona assoluta, la pugliese Rosalba Console (Fiamme Gialle) in 1h17’11”. Ora per gli atleti della Cirò Marina che corre, si pensa ai prossimi impegni previsti per il nuovo anno, il calendario delle gare è molto ricco, è sicuramente non mancheranno le maglie azzurre Ciromarinesi a far parlare di se.

La Redazione