...


Didattica a distanza per non lasciare soli alunni e genitori tra due Istituti, Cirò Marina e Crotone

Cirò Marina e Crotone, due Istituti in questo particolare momento, non hanno abbandonati i propri alunni

LaRedazione

Crotone e Cirò Marina, sabato 14 Marzo 2020.

Il Gangale di Cirò Marina e il Barlacchi di Crotone, hanno attivato la didattica a distanza, lavorando insieme , avente lo stesso comune denominatore : la dirigente scolastica Serafina Rita Anania che, si è detta soddisfatta per il lavoro intrapreso. Anche gli uffici di segreteria e i collaboratori scolastici, stanno dimostrando grande serietĂ  e professionalitĂ . Tutti i docenti senza esitazioni, stanno lavora a distanza, ha detto la dirigente- usufruendo delle piattaforme messe a disposizione dalla scuola nelle percentuali 75% registro elettronico, 25% fidenia, in entrambe le piattaforme vengono inviati le esercitazioni, allegati per la formazione (video-tutorial, dispense, ecc..) e gli studenti inoltrano sempre tramite la piattaforma utilizzata, le risposte al docente, in modo che possa essere valutato sul lavoro effettuato. Insieme a me al Gangale, prosegue la Dirigente Anania-stanno lavorando e monitorando i docenti Torzilli, Santoro, Scalise e l’animatore digitale Caruso, i quali stano facendo un ottimo lavoro per non lasciare soli, alunni e genitori in questo delicato momento, ed io per questo mi sento orgogliosa di loro. Anche molti docenti del Barlacchi si stanno attivando in questi giorni per raggiungere gli alunni con la didattica a distanza , con il registro elettronico, con la piattaforma weschool e le videochiamate, con Skype, gruppi WhatsApp, e videochiamate, i ragazzi non sono soli, prosegue la Dirigente Anania, ma seguiti dai docenti durante tutto l’arco della giornata. Alcuni alunni del biennio sono recettivi a interagire digitalmente, per questo sono sollecitati dai coordinatori di classe con comunicazioni telefoniche alle famiglie. Su 44 classi sono state attivate 24 weschool, che sta dando successo di partecipazione. Infatti l’IPSIA Barlacchi” di Crotone, a seguito del Dpcm del 4 marzo, e della conseguente sospensione delle attivitĂ  didattiche in presenza, a partire da giorno 5 marzo, si è attivata da subito, per lo svolgimento di attivitĂ  didattiche in modalitĂ  a distanza facendo attenzione alle specifiche esigenze degli studenti con disabilitĂ . L’animatore Digitale, i docenti Fera, Masi, De Rosa, Le Pera, Carvelli, in collaborazione, con il Team Digitale ed altri docenti della scuola, tra cui ed in linea con le indicazioni fornite dal Ministero dell’Istruzione, ha avviato una serie di azioni, attingendo anche agli strumenti messi a disposizione su sito del MIUR, per favorire il passaggio immediato alla Didattica a Distanza attraverso l’uso dei propri dispositivi come cellulari, tablet. E’ stato effettuato, prosegue la dirigente Anania- sin dal primo giorno di sospensione, lo svolgimento di attivitĂ  di consegna degli argomenti, e ricezione degli elaborati da parte degli studenti, attraverso il Registro Elettronico “Nuvola” in uso presso la nostra istituzione scolastica. Tale possibilitĂ , giĂ  prevista e utilizzata con le lezioni ordinarie, è stata incrementata al fine di utilizzare uno strumento immediatamente accessibile e di uso comune da parte degli studenti. Nei giorni successivi sono state avviate da parte di molti coordinatori, le classi virtuali, sulla piattaforma “WeSchool”, per aggiungere la possibilitĂ  di svolgimento di videoconferenze e verifiche online. La scuola si è inoltre attivata, in linea con le indicazioni ministeriali, per rendere disponibile nel piĂą breve tempo possibile la piattaforma “G-suite”, al fine di avere uno strumento integrato, per ottimizzare, la gestione del flusso informativo all’interno dell’istituto, l’archiviazione e la condivisione della documentazione, e la gestione della didattica attraverso l’ambiente virtuale di apprendimento “Google Classroom”. Gli studenti e le famiglie sono stati immediatamente avvisati circa le possibilitĂ  di attuazione delle attivitĂ , e utilizzo delle piattaforme disponibili, attraverso dei tutorial idonei allo scopo. L’impegno di professori e studenti è massimo, lo dimostra il fatto che, oltre agli strumenti messi a disposizione da parte della scuola, si stanno formando gruppi spontanei di messaggistica, al fine di velocizzare le informazioni e rendere partecipi tutti i componenti del gruppo classe, per lavorare tutti insieme nell’attesa che si ritorni alla normalitĂ .

image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *