Assunzione lavoratori disabili all’Asp Crotone, l’1 marzo i bandi

In un biennio previsti turni di tirocini formativi semestrali ed assunzioni per 50 unita’ lavorative

Crotone martedì 18 febbraio 2014

Commissione tripartita CrotoneConvocata e presieduta da Pietro Durante, vicepresidente della Provincia con delega al Lavoro e alla Formazione professionale, si è riunita questa mattina presso la Sala Giunta, la Commissione provinciale tripartita. L’ordine del giorno riguardava la sottoscrizione di una convenzione per l’avviamento al lavoro presso l’ASP di soggetti disabili. All’incontro, oltre a Durante, erano presenti i rappresentanti delle sigle sindacali e sociali, delle categorie dei disabili e delle categorie protette, la responsabile del Coordinamento del Centro per l’impiego di Crotone, la dirigente del Settore “Politiche del lavoro” della Provincia e il direttore generale dell’ASP, Rocco Antonio Nostro. Nostro ha ribadito la necessità che l’azienda pubblica da lui rappresentata metta fine all’anomalia presente da anni rispetto all’osservanza della Legge 68/99. “Grazie alla convenzione che viene oggi firmata -ha detto Nostro- è possibile cominciare ad adeguarsi alla normativa e avviare un percorso di rientro nella legalità, sia pure con passaggi graduali. L’importante è che alla fine del tirocinio previsto i disabili possano vedere riconosciuti i loro diritti”. Al termine della riunione, dopo aver dato spazio al contributo dei presenti, alcuni dei quali hanno manifestato perplessità sullo strumento che si è scelto di utilizzare, è stata data lettura della convenzione con la specificazione di modalità, tempi, numeri e parte nominativa. Sono previsti nell’arco di un biennio turni di tirocini formativi semestrali ed assunzioni per 50 unità lavorative disabili e di categorie protette e 2 soggetti non vedenti.

Nel periodo del tirocinio l’Azienda garantirà a ciascuno dei partecipanti una erogazione di 500 euro mensili. L’attivazione dei bandi per l’accesso alla selezione avverrà dal prossimo 1° marzo.“Con questo passaggio –ha dichiarato Durante- si compie finalmente un lavoro che ha richiesto impegno, volontà e sensibilità verso problemi sociali da troppo tempo non affrontati. Viene ad essere sanata una situazione non più sostenibile, che ledeva i legittimi diritti di cittadini particolarmente svantaggiati. L’Amministrazione provinciale, incontrando anche la disponibilità dell’Azienda sanitaria provinciale, ha dato –conclude Durante- un contributo prezioso per la tutela di soggetti in condizioni di disagio e per sollecitare l’adozione di provvedimenti che intervengono sui complessivi livelli occupazionali dell’ASP e, quindi, sull’economia generale del territorio in un momento di grave difficoltà e di crisi”. “Anche in questa vicenda la Provincia –dichiara il presidente dell’Ente Stano Zurlo- ha dimostrato di essere vicina alle problematiche sociali più urgenti e non ha trascurato di mettere in campo l’attività necessaria per conseguire risultati importanti e dare soddisfazione alle giustificate aspettative di categorie esposte e bisognose del sostegno della pubblica amministrazione”. La riunione si è conclusa con la firma della convenzione.517 visite 


La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA







Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


8 + = sedici

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>