Cosenza, era ai domiciliari ma spacciava cocaina

Materiale sequestratoNel tardo pomeriggio di oggi i Carabinieri della Stazione di Cosenza Nord hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Maestro Sandro, 40 enne, noto alle Forze dell’Ordine, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel pomeriggio, l’uomo, che si trovava agli arresti domiciliari per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente, veniva sottoposto ad un controllo di routine da parte dei militari. Ma qualcosa ha insospettito i Carabinieri che, visti i procedenti, eseguivano una perquisizione domiciliare che permetteva di scovare circa 2,1 kg di cocaina.

I Carabinieri, infatti, trovavano inizialmente nell’abitazione sita in Via Popilia, 3 dosi di cocaina occultate nella credenza della sala e già confezionate in sacchetti di cellophane pronte per lo spaccio. Il successivo controllo dei restanti locali dell’abitazione permetteva di scovare ulteriori 70 dosi di cocaina in cucina, materiale per il confezionamento e un bilancino di precisione nonché, unitamente alla droga, una chiave. Data la reticenza dell’interessato a fornire chiarimenti sulla presenza della chiave, i militari proseguivano nella ricerca di locali e, proprio tale intuizione, portava alla scoperta di un appartamento, attiguo all’abitazione del medesimo, la cui porta d’accesso veniva aperta con quella chiave ove all’interno venivano rinvenuti ulteriori 1,9 kg di polvere bianca. Droga e materiale veniva sottoposto a sequestro mentre al termine della formalità di rito, il Maestro veniva accompagnato presso la Casa circondariale di Cosenza.