L’ex ministro Bray lancia appello: ‘salviamo il palazzo storico della Calabria’

Palazzo Sigillò a Polistena“Vorrei condividere con voi un reportage fotografico che ho ricevuto, da Polistena, un paese della provincia di Reggio Calabria” a scrivere è l’ex ministro Massimo Bray su ‘Resto al Sud’. “Le fotografie di Enzo Nasso segnalano il grave stato di degrado in cui versa Palazzo Sigillò, una dimora settecentesca acquistata dal Comune per essere destinata ad ospitare un contenitore culturale ad ampio raggio, dotato di una biblioteca e di un museo: uno spazio per la comunità che si riconosce nella cultura in un territorio in cui le occasioni di aggregazione intorno a valori immateriali non sono molte. Purtroppo, nulla di questo ad oggi è stato realizzato, con l’eccezione di una saletta convegni, mentre il palazzo subisce spogli gravissimi (che riguardano anche diversi affreschi ed episodi di decorazione architettonica) e cominciano a verificarsi dei crolli. Insieme alla dignità ferita per le immagini che mi inviava, il messaggio di Enzo conteneva anche una forte speranza di riscatto, culturale e sociale, di cui voglio farmi portavoce, affinché grazie alla passione dei cittadini e l’impegno di chi li rappresenta nelle istituzioni Palazzo Sigillò possa tornare alla sua bellezza originaria ed essere un simbolo de #laculturachevince”.