Una spremuta di salute per 500 studenti crotonesi

Studenti Istituto 'Lucifero' di CrotoneLilt Crotone, Gal Kroton e Biogrizoo stamattina dalle 10, 30 hanno promosso una sana ricreazione per gli studenti dell’istituto tecnico commerciale Lucifero. In 500 hanno bevuto la spremuta d’arancia crotonese offerta dai produttori crotonesi. L’iniziativa, dal titolo “Alla salute della prevenzione! Una spremuta d’arancia crotonese per una sana ricreazione contro i tumori”, manifestazione e’ messa in campo dalla sezione provinciale Lilt di Crotone in collaborazione con Bioagrizoo e Gal Kroton e interesserà la popolazione scolastica, circa 1000 studenti in 2 giorni, dell’istituto Ciliberto Lucifero. Stamani  a partire dalle 10, 30 la Lilt Crotone  ha sensibilizzato i giovani studenti su sana alimentazione e corretti stili di vita come prevenzione nella lotta ai tumori. Allo stand della Lilt, coordinato da Stefano Liperoti, i ragazzi hanno visionato depliant e brochure su corretta alimentazione e lotta al tabagismo. Bioagrizoo e Gal Kroton hanno offerto una sana ricreazione ai ragazzi,a a base di spremute d’arance biologiche crotonesi, provenienti da Rocca di Neto e Belvedere Spinello. “Il nostro obiettivo – ha spiegato Marino Barretta, del Gal Kroton – e’ quello di promuovere una sana alimentazione attraverso la valorizzazione dei nostri prodotti locali, che sono buoni, genuini e fanno bene alla salute”.

Iniziativa spremuta Lilt Crotone, Gal Kroton e Biogrizoo“Mangiare bene – ha aggiunto il dirigente scolastico dell’istituto Lucifero Ciliberto e membro del direttivo della Lilt, Antonella Romeo – fa bene alla crescita dei nostri ragazzi e li protegge da malattie in futuro”. Le arance rappresentano una importante fonte di vitamine: soprattutto la C e la A, ma anche una larga parte di quelle del gruppo B, e per il fabbisogno giornaliero di vitamina C, basta consumare 2 o 3 arance al giorno. La vitamina C è importante innanzitutto perché contribuisce a rafforzare il sistema immunitario e aiuta quindi a prevenire raffreddori e malattie da raffreddamento. Ma non è tutto:l’arancia è particolarmente ricca di terpeni che, assunti regolarmente in una dieta ricca di frutta e verdura, si sono rivelati molto efficaci nella prevenzione dei tumori del colon e del retto. Sana alimentazione e corretti stili di vita costituiscono la prevenzione primaria. “Comunicare la prevenzione e’ importante – ha osservato Patrizia Pagliuso, vicepresidente della Lilt Crotone – sia per mettere in guardia i giovani sui rischi futuri sia perché i ragazzi veicolano questi messaggi all’interno delle loro famiglie”. “Fare squadra con il mondo della scuola e con le associazioni di produttori del territorio – ha concluso Damiano Falco, presidente della Lilt Crotone – e’ necessario per costruire un percorso comune nella prevenzione dei tumori”. Gli studenti sono stati supportati in questa iniziativa dalla docente Giovanna Ripolo. L’iniziativa “Alla salute della prevenzione” si replicherà  domani, mercoledì  4 febbraio, sempre dalle 10,30 alle 12,30, all’istituto Nautico. Anche domani sarà presente  la postazione di Radio studio 97 per sensibilizzare la cittadinanza sul tema della prevenzione primaria.