Arrestato barista per furto di energia elettrica nel catanzarese

Furto energiaNel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Compagnia di Soveria Mannelli hanno tratto in arresto Gigliotti Emanuele, di 34 anni, residente a Cicala (CZ), con l’accusa di furto aggravato di energia elettrica. I controlli sono partiti dopo le segnalazioni, da parte del personale dell’Enel, di alcune anomalie nei consumi di energia elettrica da parte sia di esercizi pubblici e che di privati. Nel corso della verifica ad uno dei bar insistenti nel comune di Carlopoli, i militari avevano modo di verificare che il contatore ENEL dell’esercizio era disattivato e con l’interruttore su “off”, ma ciò nonostante tutte le luci e gli elettrodomestici installati erano al momento perfettamente funzionanti e utilizzati dallo stesso proprietario nonché gestore del bar. Contattato il personale enel per una verifica tecnica necessaria, i militari avevano modo di constatare che uno dei sigilli di una cassetta di derivazione ENEL posizionata sopra il contatore era stata manomessa. È stato dunque possibile da subito accertare che il danno era di notevole consistenza, il soggetto veniva così arrestato con l’accusa di furto aggravato di energia elettrica e immesso al regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo celebrato in data odierna con la convalida dell’arresto e rimessione in libertà del condannato con pena sospesa.