Cosenza, arrivano i carabinieri a casa e butta pistole dalla finestra

Materiale sequestratoI Carabinieri di Cosenza hanno eseguito un arresto in flagranza di reato per detenzione illegale di armi e munizioni Bruno Carlo, classe ’93, pluripregiudicato e ritenuto vicino alla consorteria “rango-zingari”. Nello specifico i militari, al termine di una articolata attività informativa, si portavano presso l’abitazione dell’arrestato in Via Gaeta di Cosenza dove davano esecuzione ad una perquisizione personale e domiciliare e qui il Bruno Carlo, con gesto fulmineo, pensando di non essere visto, tentava di disfarsi di due pistole gettandole dalla finestra.

Notato il gesto, i Carabinieri recuperavano immediatamente le armi che erano complete di serbatoio e munizioni. Trattasi di una pistola cal. 6.35 ed una calibro 9, con matricola abrasa, con serbatoio inserito e 5 munizioni stesso calibro. La successiva perquisizione permetteva di rinvenire ulteriori munizioni nel cassetto del comodino della camera da letto. Nella medesima circostanza veniva altresì denunciata in concorso per detenzione illegale di armi e munizioni la compagna del Bruno Carlo, presente al momento della perquisizione. Il Bruno, al termine delle formalità di rito, veniva accompagnato presso la propria abitazione agli arresti domiciliari come disposto dal Dott. Cava PM di turno, in attesa di rito direttissimo che si terrà nella giornata di domani.