‘Sei di Cutro se…’ compie un anno, rimpatriata a Reggio Emilia

Gruppo 'Sei di Cutro se...'Un nutrito numero di aderenti a “Sei di Cutro se”, il gruppo formato da cutresi e oriundi dei cinque continenti si è ritrovato a Reggio Emilia per festeggiare e spegnere assieme la prima candelina del gruppo nato sui social network per non perdere le proprie radici. Per l’occasione uno dei soci fondatori della pagina, Salvatore Rizzo, ha raggiunto da Cutro la città emiliana per incontrare i tanti partecipanti e gli altri amministratori del gruppo che si sono dati appuntamento a Reggio Emilia: Saverio Frijio, Giancarlo Lecce, Rosaria Albertini, Salvatore e Enzo Vasapollo, Pino Manico. Rizzo, entusiasta per i tanti traguardi raggiunti dall’Associazione ha dichiarato: “È davvero emozionate veder partecipare numerosi membri per festeggiare il primo anno insieme. “Sei di Cutro se…” che da gruppo è diventato associazione culturale, una comunità sana che tramanda le proprie tradizioni utilizzando questi nuovi mezzi d’informazione oltre all’ormai collaudata “radio web” che unisce ancora di più il gruppo”. Concessa la Presidenza Onoraria dell’Associazione ad Andrea Panciroli, in arte il pancio, per l’affetto dimostrato verso la Calabria intera e in particolare verso tutto il gruppo.

Andrea Panciroli presidente di 'Sei di Cutro se...'I tanti convenuti – circa un centinaio di persone – hanno dato vita a una bellissima serata all’insegna della spensieratezza e della buona cucina, grazie alle tante pietanze preparate e portate da casa dalle bravissime partecipanti, per condividere insieme in allegria e buona musica. Tra le tante specialità non poteva mancare il pane di Cutro, rigorosamente cotto a legna, ormai prodotto anche nella provincia emiliana da una famiglia cutrese, a seguire la tradizionale pasta a forno, olive schiacciate, melanzane sott’olio, dolci e il tutto annaffiato con vino Cirò. E’ stata un occasione per i convenuti di incontrarsi dal vivo, cantare e ballare assieme. Ad intrattenere i presenti il talentuoso fisarmonicista Antonio Scavo, il quale accompagnava la vibrante voce di Salvatore Frijio, già autore di numerose canzoni. Altra attività di rilievo che si è svolta durante la serata è stato quella di un bilancio dell’attività svolta, programmare quella futura e di assegnare attestati di benemerenza ai tanti membri che con la loro attività hanno animato la comunità sul web durante l’anno appena trascorso. Il pubblico che seguiva da casa, desideroso di notizie, commentava le foto postate dai presenti. La festa è proseguita in allegria, tra balli di gruppo e tarantelle prima del commiato, dei saluti di rito, con la promessa di rivedersi nella prossima estate a Cutro.