Il cimitero calabrese dei migranti intitolato al piccolo Aylan

AylanSarà intitolato al piccolo Aylan Kurdi, il bambino siriano trovato morto su una spiaggia della Turchia insieme alla mamma e il fratellino di cinque anni, il cimitero dei migranti che sarà realizzato a Tarsia, nei pressi dell’ex campo d’internamento di Ferramonti. E’ stato Franco Corbelli, leader del movimento Diritti Civili e promotore dell’iniziativa a renderlo noto. Per la realizzazione del cimitero dei migranti si è impegnato anche il presidente della Regione, Mario Oliverio. Franco Corbelli in una nota si rivolge direttamente al papà del piccolo Aylan “se il padre del bambino vuole, a portare in Calabria la salma del piccolo siriano per seppellirlo nel cimitero che porterà il suo nome, per conservarne per sempre un ricordo e fare di quel povero, sfortunato bambino l’immagine simbolo dell’orrore della tragedia dell’immigrazione.”