...


Ciro’, Assistenza domiciliare per disabili e anziani non autosufficienti

Paletta: entro mercoledì 28 dicembre i cittadini potranno richiedere il servizio che verrà attivato dal Consorzio Provinciale Per i Servizi Sociali (Co.Pro.S.S.) di Crotone

LaRedazione

Ciro', sabato 17 Dicembre 2016.

Francesco PalettaAssistenza domiciliare a favore di persone affette da disabilità e anziani non autosufficienti. Supporto e cura della persona. Pulizia dell’ambiente domestico e aiuto nello svolgimento delle mansioni quotidiane. Entro MERCOLEDÌ 28 DICEMBRE i cittadini potranno richiedere il servizio che verrà attivato dal Consorzio Provinciale Per i Servizi Sociali (Co.Pro.S.S.) di Crotone.

È quanto fa sapere il vicesindaco Francesco PALETTA, sottolineando che nella definizione della graduatoria degli aventi diritto, a cura della Co.Pro.S.S, sarà data precedenza a coloro che non risultano percettori di altre indennità.

Per quanto riguarda il supporto alla persona disabile, il servizio prevede l’aiuto nell’igiene e nella cura personale; l’ausilio nella corretta deambulazione, per il movimento o il riposo degli arti, per l’utilizzo di accorgimenti o attrezzi utili a raggiungere o consentire l’autosufficienza; prestazioni igienico-sanitarie di semplice attuazione previste all’interno di un programma globale di assistenza, realizzato in collaborazione con il servizio sanitario (prevenzione delle piaghe da decubito, assistenza per la corretta esecuzione delle prestazioni farmacologiche); il disbrigo di semplici pratiche amministrative o commissioni, qualora il soggetto non sia autosufficiente, oppure il sostegno per il corretto svolgimento delle richieste di prestazioni, del pagamento di bollette, del ritiro di pensioni; attività di segretariato sociale, per l’ottenimento di informazioni sulle risorse del territorio, sui servizi esistenti e sulle eventuali modalità di accesso; l’aiuto nella socializzazione al fine di mantenere e rafforzare le relazioni familiari, amicali e sociali.

È possibile richiedere, inoltre, i servizi per la pulizia degli ambienti abitualmente utilizzati dall’utente (riordino, mobili e pavimenti); l’acquisto di generi di quotidiana necessità; la preparazione dei pasti, nei casi di non autosufficienza, l’aiuto nel lavaggio dei piatti e delle stoviglie; il cambio della biancheria, la lavanderia e la stireria.

Per ottenere il servizio è necessario presentare domanda redatta sull’apposito modulo da ritirare al Comune e consegnare all’Ufficio protocollo, insieme alla certificazione ISEE riguardante la famiglia anagrafica, il certificato medico da cui si evinca la patologia, altra documentazione utile per la fruizione del servizio (invalidità, indennità di accompagnamento).

image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *