1

La storia del povero militare Vincenzo Lavia di Crucoli, nel 1904, finì sulla copertina de “La Domenica del Corriere”

Questi due disegni descrivono la tragica fine di un soldato. Il primo disegno è accompagnato dal titolo “L’orribile morte del soldato Vincenzo Lavia a Chieti” il secondo de “La Domenica del Corriere” parla di “I drammi della vita: orribile fine di un soldato di cavalleria, a Chieti” (il disegno è del grandissimo illustratore Achille Beltame). Il giovane militare rimase impigliato ad un cavallo imbizzarrito e finì coll’essere travolto e trascinato in un dirupo. Rimase purtroppo ucciso.

Tutto si consumò il 27 maggio del 1904. Ci permettiamo di aggiungere qualche piccola precisazione e qualche ulteriore informazione. Il ventisettenne Vincenzo Lavia era nato a Crucoli in provincia di Crotone (all’epoca provincia di Catanzaro) da Giuseppe e Caterina Filippelli. Era appuntato del “Reggimento Cavalleggeri Padova”.

Morì alle ore 18,30. A Chieti suoi funerali furono seguiti da una folla enorme e sgomenta.