Coronavirus: Riunione in Prefettura di Crotone

Nella mattinata di oggi 12 febbraio si è tenuta presso la Prefettura di Crotone una riunione di carattere tecnico – operativo con l’obiettivo di condividere fra tutti i soggetti a vario titolo coinvolti nella nota situazione sanitaria del “Coronavirus” le procedure operative da applicarsi a tutela della salute pubblica.

L’incontro, cui hanno partecipato la Regione Calabria – Dipartimento Protezione civile e Dipartimento Tutela della salute e politiche sanitarie – l’Azienda Sanitaria Provinciale, le Forze dell’Ordine, la Capitaneria di Porto, l’autorità Portuale, nonché l’Associazione “Alfa 21” e la SACAL, società che gestisce i servizi aeroportuali calabresi, è stata convocata dal Sig. Prefetto, Tiziana Tombesi, con lo scopo di monitorare l’applicazione delle procedure preventive diramate a livello nazionale dal Ministero della Salute e di garantire la circolarità delle informazioni fra gli organi competenti.

In tale sede, in particolare, sono state condivise le misure in atto vigenti anche in vista dell’approssimarsi della stagione crocieristica, che prevede l’approdo di numerosi passeggeri. Analoghe considerazioni sono state rivolte per lo scalo aeroportuale Sant’Anna, attualmente interessato solo da voli nazionali.

La Regione ha istituito il numero verde 1500 per ogni ed eventuale informazione. Le suddette richieste telefoniche saranno evase da specialisti sanitari che, secondo le esigenze del caso concreto, provvederanno a contattare il presidio ospedaliero individuato.