Crucoli, distribuzione gratis di mascherine protettive

da sin.: Coppola (Polizia Municipale), Forciniti e Tancredi

L’unione di forze, seppur profondamente diverse tra di loro, può creare momenti di sostegno e di aiuto a tutta una comunità che, come la nostra, sta vivendo con apprensione e sofferenza questa crisi emergenziale provocata da uno spietato Coronavirus.

Con questo spirito il giovane imprenditore torrettano, Mimmo Forciniti, titolare ella VBR Arredamenti che, dopo aver donato nei giorni scorsi alcune centinaia di mascherine protettive (foto sotto) al Comando Provinciale dei carabinieri di Crotone, ha inteso fare un ulteriore ed ancor più considerevole sforzo proponendo al Comune di Crucoli la distribuzione gratuita a tutti i cittadini del posto di qualche migliaio di mascherine, realizzate in doppio strato di TNT (Tessuto Non Tessuto) ed in collaborazione con l’azienda Tancredi Salotti di Altamura (BA) e con il tomaificio Tomaificio New Line Mazza Costanza di Torretta, entrambe a titolo totalmente gratuito.

Un insieme di forze, quindi, che ha subito trovato il positivo accoglimento da parte della Commissione Straordinaria che, per conto dell’Ente, ha garantito i costi della lavorazione (cucitura e confezionamento delle mascherine) ed ha poi a sua volta coinvolto i Volontari di Protezione Civile di Crucoli, i quali si occuperanno della distribuzione alla popolazione residente, agli esercenti, agli operatori dei servizi essenziali operanti sul territorio comunale, nonché ai dipendenti comunali impegnati nella gestione dell’emergenza.

Consegna che dovrebbe svolgersi a partire da domani sera, sabato 21 marzo, con volontari e Polizia Municipale che si recheranno casa per casa, rione per rione, sia a Torretta che a Crucoli, garantendo ad ogni componente di nucleo familiare una mascherina (che, si precisa, non ha attestazione di presidio medico, ma il cui uso è consigliato ai cittadini, per protezione personale).

“Voglio ringraziare tutte le componenti che partecipano alla mia iniziativa – ha dichiarato Forciniti – ma in particolar modo l’azienda Tancredi che, pur avendo sede in Puglia, si è detta subito disponibile e sensibile verso il nostro territorio.”