...


Il gruppo consiliare Un’Altra Cirò presenta una mozione per la sospensione pagamento tributi comunali

La nota dei consiglieri comunali del gruppo consiliare “Un’Altra Cirò”

LaRedazione

Cirò, domenica 29 Marzo 2020.

Quattro consiglieri di opposizione hanno presentano una mozione per la sospensione del pagamento dei tributi comunali ed in modo particolare quello relativo al Servizio Idrico Integrato (bolletta dell’acqua) a causa dell’emergenza “Coronavirus”.
Mozione firmata dai consiglieri comunali del gruppo consiliare “Un’Altra Cirò”, Carlo Colucci, Maria Aloe, Giuseppe Dell’Aquila e Francesco Marino.

PREMESSO Che è in corso di notifica , ai cittadini, da parte della “ CON.GE.SI “ la Fattura di acconto, relativa al Servizio Idrico Integrato per l’anno 2019, data emissione 24/02/2020 e scadenza il 24/03/2020 , nel merito della quale e precisamente sulla corrispondenza tra il consumo stimato – fatturato e quello evidenziato dal misuratore installato presso l’utenza , nonchĂ© sulle modalitĂ  di pagamento dell’importo eccessivo richiesto ( unica soluzione ) sarĂ  compito degli interessati far valere le proprie ragioni circa le inesattezze riscontrate , presso l’ufficio competente subito dopo l’emergenza sanitaria in atto.
CONSIDERATA La grave situazione emergenziale legata al “CORONAVIRUS“ in atto sul Paese, i sottoscritti non possono ignorare le gravi e conseguenti ripercussioni a carico delle famiglie e delle imprese del Comune già costretti a far fronte ai troppi disagi di natura economica e finanziaria ed in termini di lavoro , provocati dalla situazione in atto e quindi intendono farsi portavoce dei bisogni urgenti degli stessi.
VISTO Che l’art. 67 del D.L. N° 18/2020 dispone che “sono sospesi dall’8 Marzo al 31 Maggio 2020 i termini relativi alle attività di liquidazione, di controllo, di accertamento, di riscossione e di contenzioso, da parte degli uffici degli enti impositori”. Si potrebbe ritenere che tra le attività “di riscossione” siano compresi anche i versamenti spontanei dei tributi comunali, ma in un campo così delicato la chiarezza è un requisito imprescindibile. Senza considerare che in caso di sospensione dei versamenti è anche individuato il termine entro il quale effettuare i versamenti sospesi, così come previsto, ad esempio nell’articolo 68, ma di tale termine nell’art. 67 non c’è traccia, (Fonte: Il Sole 24 Ore 19.03.2020) e che ogni diversa interpretazione in merito, a parere dei sottoscritti risulta essere soggettiva e che solo il legislatore può dare una giusta risposta agli interrogativi
In particolare questi consiglieri chiedono:
Che venga predisposto un atto amministrativo d’urgenza, in sintonia con il comportamento attuato dalla totalità dei Comuni in merito a tale provvedimento , (anche su indicazione dell’ANCI) che disponga il differimento e la sospensione dei pagamenti dei tributi comunali e in modo particolare quello relativo alla fattura del servizio idrico integrato, per le motivazioni superiormente esposte, con invito a notificare lo stesso alla CON.GE.SI per i provvedimenti di competenza , nonché una informativa alla cittadinanza



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *