...


Meno male che ci sono i videogiochi

I motori non riescono a stare zitti. Anche se solo virtualmente provano a mettersi in moto, un po’ come fanno i ciclisti sui rulli, dove hanno simulato la Sanremo. Lo sport ai tempi del virus si trasforma in videogame e chi bambino lo è stato fino all’altro ieri non fa troppa fatica ad adeguarsi. Fo […]

La Redazione 24

, domenica 29 Marzo 2020.

I motori non riescono a stare zitti. Anche se solo virtualmente provano a mettersi in moto, un po’ come fanno i ciclisti sui rulli, dove hanno simulato la Sanremo. Lo sport ai tempi del virus si trasforma in videogame e chi bambino lo è stato fino all’altro ieri non fa troppa fatica ad adeguarsi. Fo
continua a leggere su “IL FOGLIO” >>



image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *