Poesia ai tempi del coronavirus di Cristian Garrubba studente del Liceo Linguistico di Crotone

Siamo noi

Finalmente arriva l’anno nuovo
Ognuno chiuso nel proprio porto ad
Osservare il mondo come le barche
Nel mezzo di un mare ïnfurïato.

Non ci conosci? Siamo noi
Coloro che gridano, soffrono,
Coloro che fingono libertà,
Coloro che credono nel domani.

Siamo noi, guarda, in questa battaglia
Nella quale non troviamo mai pace,
Ma quändo riaprirò glï occhi;

Torneremo a riabbracciarti per
Strada. Sono italiano e fiero di esserlo
Perché stare nel proprio porto è amore.