...


Crotone, il nuovo presidente Akrea, Gianluca Giglio, ha presentato questa mattina la riorganizzazione dell’Ente per quanto riguarda il ciclo dei rifiuti

Presenti alla conferenza presso la Sala della Cultura il Commissario Tiziana Costantino, i consiglieri avv. Raimondo Mancini e avv. Erminia Longo. Moderatore Gianfranco Bonanno

Giuseppe Livadoti

CROTONE, mercoledì 17 Giugno 2020.

Di
tutto e di più è stato detto da parte del presidente Akrea, Gianluca Giglio,
presso la Casa della Cultura, a proposito della raccolta rifiuti che deve
essere migliorata in toto perché Crotone nel breve periodo (qualche anno) possa
essere in questo settore una CittĂ  al passo con il terzo millennio. La prima
nota del presidente con riferimento alla pianta organica. Al momento Akrea può
contare su 115 dipendenti e non tutti operativi al 100%. Molti (51%) in non
perfette condizioni fisiche. Altra nota del presidente ha riguardato sempre il
personale che conta 51 anni di età media, ciò significa essere in presenza di
lavoratori prossimi alla pensione. Pessima è stata anche definita la situazione
per quanto riguarda l’utilizzo dei mezzi a disposizione, soltanto il 40% circa.

Due
componenti che necessitano di essere aggiustati per un buon servizio di
raccolta rifiuti a Crotone. Zero disponibilitĂ  economica, nonostante i bilanci
negli anni sono stati chiusi in pareggio, l’altra negatività dell’Ente. Tutto
sommato è, però, un’Azienda – ha affermato Giglio – che apportando piccoli
miglioramenti al progetto iniziale si possono avere dalla Regione 2.2  milioni di euro. Parlando della
differenziata, il presidente ha dichiarato che è quasi impossibile arrivare al
100% essendo il territorio crotonese non idoneo per centrare questo obiettivo,
allo stato attuale la differenziata è al 12%. 
A breve, invece, si può avviare la differenziata con i commercianti ma
per quanto riguarda il secco.

Per
la totale differenziata cittadina, questa potrĂ  avvenire dopo la correzione del
progetto e relativo bando, il tutto previsto per la primavera del 2021. Il commissario
Tiziana Costantino si è soffermata sulla raccolta dei rifiuti lungo le strade
nel periodo estivo ed ha affermato che si sta lavorando per eliminarli. E per
quanto riguarda la discarica di Columbra ha anche precisato: “mi ero opposta
all’ampliamento ma la Regione non ha voluto che avvenisse”.      

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *