...


Crotone: “Stanchi dei Soliti” sosterrà Enzo Voce alle prossime elezioni comunali

Il gruppo politico che nel 2011 sostenne il giovane candidato a sindaco Andrea Arcuri ha deciso di supportare la candidatura di Enzo Voce

La Redazione

Crotone, giovedì 25 Giugno 2020.

Il gruppo politico ha approvato alcuni dei tre punti ritenuti fondamentali da Stanchi dei Soliti:

• Credibilità politica.
Nessuna alleanza, né al primo turno né al ballottaggio, fra Voce e le seguenti forze politiche: PD, Sculco, Pedace, Gaetano Grillo, Forza Italia, Lega e tutte le liste civiche collegate a questi partiti;  

• Credibilità amministrativa
Stesura congiunta del programma elettorale-amministrativo.
A tal proposito è fondamentale ricordare che Stanchi dei Soliti ha sviluppato negli ultimi 10 anni dei punti programmatici che tuttora rispecchiano le decennali problematiche cittadine, a dimostrazione del fatto che dal 2010 ad oggi la città non ha fatto passi in avanti.
Nei prossimi giorni Stanchi dei Soliti illustrerà diverse idee in maniera dettagliata, indicando tempi di realizzazione, costi e fondi da cui attingere. Non è sufficiente dire cosa fare ma occorre spiegare come. Lo scopo è rispondere alle note piaghe cittadine: senso civico, legalità, salute, servizi sociali, sviluppo culturale, degrado urbano, teatro comunale, dissesto stradale, sistema idrico, rete dei trasporti, potenziamento aeroporto con vettori low cost, archeologia, università, valorizzazione costa ionica, tutela degli animali, sviluppo tecnologico e smart city, valorizzazione prodotti tipici locali, arti e mestieri locali.  Per esigenze di sintesi, non è questa la sede per approfondire ognuna di queste tematiche, alcune delle quali sebbene non rientranti nelle funzioni proprie di un comune (università e archeologia) possono comunque prevedere un ruolo attivo degli enti locali. La priorità di governo sarà ripristinare la normalità, che deve rappresentare il punto di partenza (ma non di arrivo) per ipotizzare qualsivoglia sviluppo. Ricordiamoci che Crotone prima di diventare una città turistica deve diventare una città.

• Credibilità etica e professionale
La squadra di governo sarà stabilita da Voce e da tutte le forze politiche che lo sosterranno. Tale scelta sarà fatta considerando una equa rappresentazione delle forze politiche, indipendentemente dal numero di voti che otterranno candidati e liste. Questo deve essere l’elemento di rottura rispetto al passato: non si diventa assessori per consenso elettorale, ma per credibilità etica e professionale. I requisiti degli assessori saranno infatti incentrati su due elementi: competenze e spessore morale.

I tre punti elencati, che riprendono solo alcune delle tematiche condivise fra Stanchi dei Soliti ed Enzo Voce, rispecchiano il nostro modo di intendere la politica. Una politica in cui coerenza, etica e competenze sono dei punti cruciali. Una politica in cui bisogna prendere le distanze da determinati soggetti e rifiutare il loro consenso elettorale. Così ha fatto Stanchi dei Soliti nel 2011, quando rifiutò la proposta di alleanza proveniente dal Partito democratico e Forza Italia (ai tempi PDL).  È troppo facile scendere a compromessi e, dopo, definire il compromesso una “scelta inevitabile per il territorio”. Non si può costruire nulla con chi ha distrutto. Ma bisogna pretendere vino nuovo in otri nuovi.

image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *