...


Il neonato circolo 24 Agosto per l’Equità Territoriale di Casabona segnala la condizione di estremo disagio in cui versa la comunità

Lettera aperta del Circolo 24 Agosto ET di Casabona

La Redazione

Casabona, mercoledì 22 Luglio 2020.

Il neonato circolo 24 Agosto per l’Equità Territoriale di Casabona, con la presente segnala la condizione di estremo disagio in cui versa la comunità, costretta, ormai da tempo, a vivere in uno stato di totale abbandono e desiderosa di un cambiamento “vero”, stanca di affrontare mille peripezie per lo svolgimento di quelle che sono le normali attività di vita quotidiana, stanca di essere etichettata come “comunità ad alto tasso di criminalità”, stanca di essere lasciata nel dimenticatoio da tutte le istituzioni. Come non evidenziare la cattiva manutenzione delle Strade Provinciali, delle strade cittadine, rese ancora più disastrate dai continui interventi di manutenzione della condotta idrica, telefonica, metano ecc., il cui ripristino da parte delle ditte appaltatrici risulta assolutamente deficitario in assenza di qualsivoglia attività di vigilanza da parte del Comune, delle strade vicinali le cui condizioni peggiorano inevitabilmente d’invero con le prime piogge stagionali, rendendo così impossibile il passaggio con inevitabile perdita di raccolto, degli edifici pubblici, con particolare riferimento agli edifici scolastici. Alcune problematiche vengono evidenziate a titolo puramente esemplificativo. Una riflessione più attenta, sarebbe, purtroppo, necessaria e allo stesso tempo più ricca di argomentazioni, delle quali inevitabilmente la nuova giunta che sarà eletta dai cittadini di Casabona dovrà occuparsi. Ma fino ad allora spetterà alla Commissione Straordinaria in carica gestire il ns Comune ed anche ad essa ci rivolgiamo. A tale fine il Movimento 24 agosto ET Circolo di Casabona invita la Commissione Straordinaria del Comune di Casabona ad operare con massimo impegno fino al termine del mandato per garantire ai cittadini: 1) Un servizio efficiente di pubblica illuminazione nelle vie secondarie del centro abitato, con sostituzione dei punti luce non funzionanti; 2) Considerato il grave ritardo, si avvii immediatamente il servizio di decespugliamento sia nel centro abitato, che nella zona industriale in contrada Galici; 3) Si proceda alla rimozione di tutto quanto accumulato presso l’sola ecologica; 4) Tenuto conto del periodo estivo, si garantisca il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti (approfittiamo dell’occasione per ringraziare pubblicamente gli operatori di casabona per la loro disponibilità nell’esecuzione del servizio); 5) Si predispongano da subito interventi urgenti quantomeno di manutenzione ordinaria sulla viabilità di campagna per consentire ai proprietari di raggiungere i propri fondi in vista della vendemmia e della raccolta delle olive. 6) Si predisponga quanto necessario, anche in esecuzione delle direttive che saranno emanate dal ministero, per consentire il regolare inizio dell’anno scolastico in sicurezza sia per gli alunni che per il personale, nonché il servizio mensa sin dal primo giorno di lezioni. 7) Tenuto conto degli effetti economici negativi prodotti dal lockdown, annullare i tributi locali per il 2020 e/o comunque consentirne la rateizzazione anche con riferimento alle tasse comunali. Si invita inoltre la Provincia di Crotone a intervenire immediatamente al ripristino, quantomeno, del manto stradale delle provinciali 14 e 16 ormai impercorribili, soprattutto in alcuni tratti, con grave pericolo per l’incolumità degli automobilisti. Rammentiamo che gli ultimi interventi di manutenzione sulle predette provinciali risalgono ormai ad oltre un decennio. Non dimentichiamo, pertanto che il Presidente della Provincia di Crotone ha assunto formale impegno, nei confronti dei cittadini di Casabona, affinché i lavori di manutenzione previsti possano concludersi entro il 15 di luglio 2020. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.