...


Crotone elezioni amministrative 20-21 settembre 2020 è partita la campagna elettorale a pieno ritmo

La madre che deve partorire il candidato Sindaco della coalizione Pd/Impegno comune non ha ancora terminato la gravidanza

Giuseppe Livadoti

CROTONE, mercoledì 05 Agosto 2020.

Tutti i candidati Sindaco, quelli già scelti e presentati dalle varie
coalizioni, o movimento, e che hanno già aperto la campagna elettorale subito
dopo l’ufficialità della nomina, dichiarano di avere accettato di scendere in
campo per contribuire in prima persona alla rinascita della Città di Pitagora.
Un tempo, non molto lontano, Crotone era considerata l’Isola felice della Calabria
e del Sud. Il tessuto occupazionale crotonese, grazie agli insediamenti
industriali, era ai massimi livelli e rappresentava la valvola di sfogo occupazionale
dell’intera Provincia. Trasporti e servizi in genere erano considerati soddisfacenti
dai crotonesi, stessa cosa a proposito dell’impiantistica sportiva in grado di
soddisfare tutte le competizioni agonistiche. L’industria agricola, in
particolare casearia, in continua espansione grazie alla qualità dei prodotti.  

Tutte queste positività che Crotone possedeva non molto tempo fa, oggi sono presenti soltanto nella mente dei cittadini i quali, quotidianamente, si domandano se un giorno il mal tolto gli sarà restituito. Eventi negativi ben conosciuti anche da coloro che oggi sono impegnati in politica e lo erano quando è iniziato, e poi si è affermato, il declino di Crotone.

Il candidato Sindaco della coalizione che fa capo ad Enzo Sculco, Danilo Arcuri,
è stato assessore dal 2009/2012 con Peppino Vallone primo cittadino, Flora
Sculco consigliere comunale e poi consigliere regionale nella passata consiliatura
ed ancora  nell’attuale, Enzo Sculco consigliere
regionale. Tra chi sponsorizza Arcuri, il prof. Carmine Talarico già Sindaco della
città capoluogo e poi primo presidente della Provincia di Crotone eletto dal
popolo per due mandati.

Si attende il nome del candidato Sindaco della coalizione Pd/Impegno comune,
anche lui sarà sostenuto da politici impegnati nelle Istituzioni, sia
attualmente, sia nel breve passato.

Lo spessore politico (presente e passato) di queste persone dovrebbe
rappresentare un valore aggiunto per risollevare la città se saranno scelti dai
crotonesi per amministrarla.  

La domanda nasce spontanea per tutti i candidati Sindaco: da quali settori dovrà
ripartire la ripresa della Città? Quali settori saranno in grado di recuperare
la perdita di 5.500 (cinquemilacinquacento) posti di lavoro? Senza lavoro non
esiste sviluppo.

Non si metta in evidenza l’Antica Kroton che è dal dicembre 2013, Giuseppe
Scopelliti presidente della Calabria, che se ne parla e mai iniziano i lavori. Quando
Crotone riavrà una stazione efficiente dove recarsi per prendere un treno ad
alta velocità con destinazione una qualsiasi città del Nord? Quando dall’aeroporto
di Crotone gli aerei atterreranno e decolleranno come un tempo non molto
lontano? Quando Crotone tornerà a essere una città pulita? Si fanno incontri/riunioni
quotidiani tra i candidati Sindaco con le rispettive coalizioni (ieri
pomeriggio è stata la volta del candidato Danilo Arcuri incontrare i candidati
delle liste che lo sosterranno).

Il Pd si è incontrato con l’area “Impegno comune” per sottoscrivere l’accordo
comune per le prossime elezioni amministrative, ma ancora non è stato
annunciato il nome del candidato Sindaco: occorre pazientare qualche giorno “la
madre che lo deve partorire non ha completato il ciclo della gravidanza”. Una campagna
elettorale già scritta per tutti i candidati Sindaco, basta annunciare da quale
settore Crotone sarà in grado di tornare straordinaria. Il solo cielo blu non
basta a ridare ai crotonesi la certezza del futuro.          

image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *