...


Crotone: “È necessario che il Museo di Capocolonna venga riaperto e valorizzato come merita in tutta la sua bellezza”

Affermano in una nota Antonio Parrotta, Danila Esposito, Antonio Scerra, Antonio Galardo, Giuseppe Silipo, Antonio Palermo, Tatiana Risoleo, Pasquale Alessi e tanti altri cittadini che amano Crotone

La Redazione

Crotone, martedì 11 Agosto 2020.

Ai microfoni
di Giovanni Monte denunciamo e presentiamo ai cittadini crotonesi la grave
situazione del Museo Archeologico Nazionale e di Capocolonna. Quest’ultimo non
ha mai riaperto. Quello di Via Risorgimento è una struttura precaria, che
accoglie il Tesoro di Hera, ora a rischio!

“Ad agosto
il Museo di Capocolonna è chiuso per carenza di personale” riferisce Antonio
Parrotta “non devono essere solo quattro persone interessate alla questione del
Museo altrimenti poi è inutile lamentarsi”.

“Al primo
piano del Museo di Via Risorgimento vi è il Tesoro di Hera e il prezioso
DIADEMA che ci ha richiesto tutto il mondo e, fortunatamente, è rimasto qui”
queste le parole di Danila Esposito che incalza “vorrei fare appello alla
Dottoressa Cucciniello a capo dell’intera struttura organizzativa museale.
Abbiamo inviato tante e-mail alle quali non è seguita alcuna risposta”.

In questi
giorni ci sorprende e ci da forza l’intervento della Senatrice Margherita
Corrado in merito alla situazione dei Musei di Crotone.

“La
Dottoressa Corrado la pensa come noi. A questo punto cerchiamo il suo aiuto e
lo pretendiamo” dice Parrotta mentre Antonio Scerra si esprime in tal senso
“l’impianto anti-incendio non esiste ed è obbligatorio nelle strutture
pubbliche” e continua “la storia appartiene a noi, non alla Sovrintendenza”.
Scerra afferma inoltre con grinta che, se i dirigenti non sono adatti al
mantenimento e alla gestione delle due strutture museali, hanno il dovere di
dimettersi dall’incarico.

“Noi
crotonesi dobbiamo svegliarci! Riunirci” dice Parrotta.

“Ci
aspettiamo di essere ascoltati e che i Parlamentari, la Dottoressa Cucciniello,
il Dottore Aversa si ricordino che il Museo Archeologico Nazionale è l’unica
struttura ancora aperta” conclude Danila Esposito.

È importante
che si continui a parlare della spinosa questione e che venga trovata una
soluzione per adeguare il Museo Nazionale secondo le normative anti-Covid
ripristinando il sistema d’aria condizionata e controllare quello
anti-incendio.

È necessario
anche che il Museo di Capocolonna venga riaperto e valorizzato come merita in
tutta la sua bellezza.

Non lasciateci soli!

image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *