...


Mancuso (assemblea Nazionale PD): non con chi divide ma per chi unisce

Riceviamo e pubblichiamo la nota di Simona Mancuso, componente l’assemblea nazionale dei DEM

Oscare Grisolia

Strongoli, lunedì 07 Settembre 2020.

“Populismo e crisi della rappresentanza e minacciano la democrazia.
E’ questo il mondo che vogliamo?
Per creare un’ alternativa  valida,  che  guardi al  futuro , non basta un’analisi approfondita dell’avversario:  la politica ha il dovere di        rilanciare puntando su   nuove e concrete  idee.
Bisogna¬† rifondare¬† partendo¬† dal¬† basso, aprendo¬† un¬† dialogo¬† con¬† le¬† piazze¬† e¬† i movimenti. E‚Äô¬† questa l‚Äôunica strada che il Partito Democratico pu√≤ percorrere in maniera chiara e coerente‚ÄĚ
A dichiararlo in una nota stampa è Simona Mancuso, eletta in Assemblea Nazionale del Partito Democratico, in seguito alle dichiarazioni del commissario Iacucci che,  dopo aver dichiarato di non essersi occupato della vicenda  delle  amministrative  a  Strongoli,  lo  fa  in  un  successivo  momento  per  redarguire  i  dem  in  seguito all’utilizzo delle bandiere        a stemma PD.
‚ÄúPRASSI CONSOLIDATA ¬†¬†¬†¬† del¬† dividi ed impera‚ÄĚ ¬†sostiene la Mancuso. Scendere¬† in campo¬† e¬† prestare ¬†¬†¬† il¬† fianco¬† ai¬† gruppi¬† attrezzati¬† per accaparrare consensi¬† per¬† fini¬† elettorali personali¬† futuri √® l‚Äôatteggiamento¬† sistematico¬† utilizzato,¬† purtroppo, da gli¬† esecutori di¬† partito¬† che ¬†¬†¬†¬†¬†¬† dopo¬† le passerelle mediatiche lasciano puntualmente macerie nei territori‚ÄĚ .
Il  caso  Crotone del  resto, con  la  scelta  e  il  successivo  ritiro  del  candidato sindaco Grillo da  parte del Commissario Iacucci,  ne è un esempio concreto  e reale.
‚ÄúPer fortuna‚ÄĚ aggiunge la¬† dem ‚Äú non si √® occupato anche di Strongoli altrimenti, probabilmente o quasi certamente,¬† le stesse sorti sarebbero toccate alle donne ed agli uomini del PD¬† che invece, con lungimiranza e costanza, hanno dimostrato che un‚Äôalternativa alle destre ma¬† schierate da ibridi civismi √® ¬†possibile!
“Ricostruiremo il Pd, lasciando la strada che ci ha portato alla distruzione‚ÄĚ continua la nota.‚Äú
Abbiamo  messo in piedi, grazie al sostegno delle forze attive del centro sinistra,  un gruppo stabile di uomini e donne  che hanno dimostrato di volersi mettere in gioco per contribuire alla vita politica cittadina attraversoun programma ampio con il candidato sindaco scelto dal Partito Democratico. E’ da queste persone e dalle piazze  che bisogna necessariamente ripartire per la realizzazione di una alternativa politica sostenibile, che sia indirizzata alle nuove generazioni e riparta dai valori  sanciti dalla nostra Costituzione.
Vogliamo un partito fondato su questi valori di comunit√† e che si opponga a quei politici che portano avanti ¬†una politica basata sull‚Äôindifferenza, sulla prepotenza, sulla paura e sull‚Äôodio. E‚Äô necessario fondare una sinistra disancorata dalle sue vecchie certezze e proiettata in questo nuovo tempo storico.¬† Se¬† ripartiamo¬† da¬† qui, e lo facciamo ‚ÄúORA‚ÄĚ, con la¬† radicalit√†¬† di¬† un¬† pensiero ¬†e¬† in¬† asse¬† con¬† la¬† storia, saremo in grado di reggere l‚Äôurto della peggiore destra in forte ascesa .
Ritengo che l‚Äôunica preoccupazione che dobbiamo avere,¬† √® che¬† nelle piazze non ci siano persone pronte a stare da questa ¬†parte perch√©¬† si sentono deluse da noi o dagli inciuci, non dalle bandiere che sventolano ai soffi di vento‚ÄĚ. E proprio al commissario,¬† sul finale, la rappresentante¬† dem in Assemblea Nazionale rivolge l‚Äôultima importante riflessione:‚Äú Caro Franco, credo fortemente nel Partito ¬†Democratico che a 24 anni mi ha chiesto di assumermi la responsabilit√† di scendere in campo.
Credo  in  quelle  donne  e  quegli  uomini  di  partito,  che  nelle  difficoltà  e  negli  atti  intimidatori  si  stringono  attorno  gli  amministratori, consapevoli  del  fatto  che  amministrare  nei  nostri  territori comporta difficoltà che non possono essere risolte con le  passerelle di esecutori che compaiono agli appuntamenti elettorali.
Credo in¬† un¬† partito¬† democratico¬† e¬† plurale,¬† che¬† non¬† confonda¬† le¬† idee¬† ed¬† allontani le energie¬† sane ¬†impartendo ordini militari paragonabili ad una caserma. ¬†Caro Franco, qualcosa di bello¬† che parte dal basso, con un forte senso della giustizia e con un nuovo senso del partecipare √® nato ‚ÄúORA‚ÄĚ.
E’ il  civismo strumentale il nostro avversario.
E’ in alternative alle destre che dobbiamo far sentire con forza la nostra voce.
E‚Äô la¬† democrazia¬† la¬† forma¬† pi√Ļ¬† alta¬† e¬† nobile¬† del¬† fare¬† politica¬† che¬† dovremmo¬† portare¬† avanti,¬† e¬† lo dovremmo fare con responsabilit√† e impegno, tutti insieme ORA!‚ÄĚ

image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *