...


Prima gara dopo il lockdown per gli atleti della “Cirò Marina che Corre” con Franco Greco alla mezza maratona di Monza

Si torna a correre, finalmente si ricomincia! gli atleti della “Cirò Marina che Corre” guidata da Capito’, che partecipano alla mezza maratona di Monza con Franco Salvatore Greco

La Redazione

Monza, venerdì 18 Settembre 2020.

Si torna a correre, si ritorna in pista per la Cirò Marina
che Corre, sul circuito di Monza e le emozioni tornano ad andare veloci. La
gara che chiude il week-end di sport targato Follow Your Passion vede oltre
1000 partecipanti al via della 21km. Una fila ordinata di atleti in griglia di
partenza, l’attesa di rivivere le emozioni della competizione e la voglia di
dimostrare che è possibile ripartire. Ancora una volta il popolo dei runners ha
risposto presente e si è messo in prima fila, mostrando la sua grande
resilienza. La gara femminile è stata fin dalle prime battute una bella sfida
tra Valeria Straneo e Giovanna Epis. Poco dopo la partenza la campionessa di mezza
maratona italiana si è messa in testa e ha staccato il gruppo verso il 9km per
concludere la sua prova con una volata in solitario in
1.13’32”.  L’atleta dei G.S. Carabinieri, Giovanna Epis, si è difesa
con un buon 1.14’18”. A chiudere la gara femminile con il terzo posto del podio
Ivana Iozzia in 1.20’22”. Ha riservato belle sensazioni anche la prova
maschile. Sempre alla guida del gruppo Michele Belluschi, Grottini Team
Recanati ASD, chiusa in 1.09’09”. Secondo, anche lui, sempre in lotta per le
prime posizioni è Gian filippo Grillo di y love run Athletic Terni in 1.10’42”.
Bellissima rimonta per la terza piazza di Loris Mandelli, Polisportiva
Carugate, che scavalca due posizioni e prende il suo posto sul podio in
1.11’51” Ma andiamo alla prestazione del nostro Franco GRECO, superba
la performance sportiva dell’atleta della Cirò Marina che Corre, GRECO Franco
Salvatore, ha chiuso i 21 km con il tempo di 1:55. Nel circuito all’interno dell’autodromo, GRECO
non si è certo risparmiato,  in un
pomeriggio caldo con partenza poco dopo le 16 e circa trenta gradi di
temperatura. “Siamo contento per il risultato del nostro atleta – ha commentato
– il Presidente Capitò, perché questo è un segnale che lentamente si cerca la
voglia di ritornare alla normalità, senza comunque mai allentare l’attenzione dal
grave problema dettato dall’emergenza Coronavirus che ha modificato
inesorabilmente il nostro stile di vita. Per i nostri atleti è fondamentale
ripartire, perché indossare di
nuovo il pettorale di gara è davvero stimolante. Proseguono intanto gli
allenamenti per la Cirò Marina che Corre, secondo le vigenti disposizioni anti
Covid.

image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *