Crotone: Proposta di adesione al patto dei sindaci per il clima e l’energia

La proposta di delibera è stata discussa ed approvata all’unanimità ed ora passa al vaglio del Consiglio Comunale.

Si tratta, come spiega il presidente della Commissione Riga, di uno strumento fondamentale previsto dall’Unione Europea per accelerare la transizione energetica ed accrescere la sicurezza dell’approvvigionamento energetico.

L’adesione dell’amministrazione al patto è finalizzata a migliorare le azioni di mitigazione e di adattamento ai cambiamenti climatici attraverso la riduzione delle emissioni di C02 del 40% entro il 2030, l’aumento dell’efficienza energetica, l’uso di risorse rinnovabili.

Con la sottoscrizione del patto l’amministrazione si impegna a presentare un piano di azione per l’energia sostenibile e il clima entro due anni dalla decisione del Consiglio Comunale.

Un impegno rilevante ma che risponde alle esigenze di adottare misure concrete a medio e lungo termine che forniscano un contesto stabile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico.

L’obiettivo è costruire territori più sostenibili e ad altra efficienza energetica.

Un altro punto fondamentale è quello di rendere il territorio resiliente ai cambiamenti climatici ed in particolare riducendo il rischio idrogeologico.

“Come amministratori abbiamo il dovere di avere una visione ampia, in particolare in materia ambientale, a tutela del territorio ed allo stesso tempo delle future generazioni. L’approvazione all’unanimità della proposta da parte della Commissione competente è il segnale che su questi temi c’è compattezza ed identità di vedute. Sono certo che altrettanta attenzione su una materia così rilevante sarà riservata, in sede di discussione definitiva, dal sindaco, conoscendone la sensibilità verso i temi dell’ambiente, e dai colleghi consiglieri” dichiara il presidente della V Commissione Salvatore Riga