...


Il Liceo “Gravina” di Crotone al terzo posto alla finale provinciale del Premio Scuola digitale 2021

Lo rende noto la Prof.ssa Antonella Palermo
del Liceo “Gravina” di Crotone

La Redazione

Crotone, sabato 01 Maggio 2021.

“Multimediando con la letteratura” è il titolo del progetto con cui il Liceo “Gravina” di Crotone ha partecipato alla terza edizione del Premio Scuola Digitale, istituito dal Miur, classificandosi al terzo posto nella finale provinciale. Il progetto è stato realizzato dagli alunni delle classi III C, IV C e V C dell’indirizzo linguistico, coordinati dalla professoressa Emilia Esposito, docente di letteratura tedesca. In particolare gli studenti del “Gravina” hanno realizzato una serie di prodotti multimediali in lingua tedesca: un’audio-fiaba, un fumetto, un cortometraggio e un video-game. Partendo dalle loro conoscenze linguistico-letterarie, gli studenti hanno imparato ad utilizzare piattaforme e risorse open source, selezionando fonti e condividendo saperi digitali. “Tutti i ragazzi – dice soddisfatta la professoressa Esposito – hanno partecipato con tanto entusiasmo, dimostrando la loro creatività”. L’obiettivo del progetto è stato quello di sperimentare un nuovo modo di apprendere e di insegnare, basato sulla collaborazione tra docenti e discenti, ma anche sulla collaborazione tra pari, il cosiddetto peer to peer, attraverso l’utilizzo di diverse piattaforme digitali che hanno consentito di elaborare prodotti originali in cui parola, immagine e suono si integrano, si supportano, si rafforzano reciprocamente, con effetti di maggiore efficacia espressiva e significativa. “Per il momento è stato un semplice esperimento didattico –  aggiunge Emilia Esposito –  che in futuro potrebbe trasformarsi in un programma didattico organico, disciplinare o interdisciplinare, che veda gli studenti nel ruolo non più di uditori e ripetitori, ma in quello di ricercatori, autori, sceneggiatori, realizzatori di presentazioni multimediali, di video, filmati, fumetti, giochi di apprendimento, trasformati, cioè in divulgatori di cultura. È stata anche un’occasione per accrescere l’interesse per la lingua, la cultura, la letteratura tedesca prima di tutto negli studenti che l’hanno scelta come disciplina scolastica e poi per la diffusione di questo interesse nel territorio crotonese, nella convinzione che una maggiore familiarità e sensibilità per la cultura tedesca sia un fattore essenziale di modernità, indispensabile se davvero si vuole superare una condizione di marginalità e vivere in un orizzonte europeo”.

Nel corso della presentazione e successiva premiazione dei progetti, la giuria, composta da Sandra Savaglio, assessore regionale all’istruzione, Vincenzo Voce, sindaco di Crotone, Pier Francesco Perri, professore di statistica dell’Unical, Angela Mazzeo, funzionario dell’Atp di Crotone, e  Lucia Abiuso, referente  regionale del Piano Nazionale per la Scuola Digitale, è stata allietata da interventi musicali degli studenti del “Gravina” dell’indirizzo musicale che si sono esibiti con brani di Donizetti, Verdi e Beethoven.

Ancora una volta, dunque, il Liceo “Gravina” si dimostra una scuola al passo con i tempi, che guarda al futuro, nonostante sia una scuola senza un edificio scolastico vero e proprio. Forse è arrivato il tempo che le tutte le istituzioni del territorio e non solo la Provincia, a cui spettano le competenze per le scuole secondarie di secondo grado, prendano seriamente in mano la situazione di una scuola che con il tempo è stata in grado di arricchire la propria offerta formativa e che attualmente accoglie circa 800 studenti che meritano di studiare, oggi più che mai, vista l’emergenza Covid, in spazi più grandi, luminosi e accoglienti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA