...


Regionali 2021, Matteo Salvini torna in Calabria: giovedi 23 settembre a Cutro e Cirò Marina

Pieno sostegno a Occhiuto presidente

La Redazione

Cutro e Cirò Marina, mercoledì 22 Settembre 2021.

Matteo Salvini torna in Calabria. Domani, giovedì 23 settembre, il Segretario Nazionale della Lega farà tappa nel crotonese. Gli appuntamenti di questo nuovo tour prevedono alle ore 11,30 la visita a Cutro della caserma incompiuta di contrada Mascino, alla presenza delle autorità; alle ore 12,30 a Crotone e alle ore 15 a Cirò Marina dove saranno allestiti, rispettivamente in Piazza Pitagora e nell’area portuale i gazebo per la raccolta firme del referendum giustizia. A Cirò Marina terrà anche un incontro pubblico a sostegno della candidatura di Roberto Occhiuto Presidente per le elezioni regionali del 3 e 4 Ottobre.

È quanto fa sapere il commissario provinciale di Crotone e vicecommissario regionale della Lega Cataldo Calabretta rinnovando i sentimenti di gratitudine per l’attenzione che il leader Salvini rinnova a distanza di poche settimane a questa terra e alle grandi questioni che la riguardano.

C’è una Calabria – aggiunge Calabretta – che non può più tollerare che in un territorio ad alta intensità ‘ndranghetista, i cui tentacoli si muovono prepotenti anche fuori dai confini regionali, vengano spesi 20 milioni di euro per costruire un’autentica cattedrale nel deserto: una caserma incompiuta che ad oggi assolve al solo ruolo di dormitorio. C’è una Calabria che non deve e può rassegnarsi a questo modo approssimativo di gestire la cosa pubblica, ma crede che un futuro migliore sia possibile. È, questo, il segnale di attenzione e stimolo che Matteo Salvini vorrà condividere in occasione della sua nuova tappa nel territorio crotonese.

Insieme agli altri argomenti che condividiamo con la coalizione del centro destra che si candida a governare la nostra Calabria: il diritto alla salute, la fine del commissariamento della sanità, la garanzia di una medicina territoriale efficiente; la valorizzazione delle produzioni d’eccellenza come quelle del cirotano vocato alla viticultura di qualità; il diritto alla mobilità.

image_print
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *