Cirò Marina, Turano e Strumbo disposti ad impegnarsi per il bene comune

“A seguito della posizione assunta da Turano e Facenza di non rinnovare al momento la loro tessera di partito, per motivazioni che andremo sinteticamente a spiegare, anche Cataldo Strumbo ci comunica che è sua intenzione chiedere un incontro al Sindaco Sergio Ferrari, per aprire una nuova fase collaborativa e propositiva “alla luce della grave crisi che la città sta affrontando dopo anni di commissariamento e soprattutto in vista della definizione di un PNRR che deve e chiede massima sinergia  per il rilancio della città”.  Le motivazione che hanno spinto il consigliere Turano e Facenza di non rinnovare la loro tessera del Pd sono da ricercare nella non condivisione dell’azione del partito a livello provinciale e regionale che di fatto ancora oggi viaggia su basi  che non tengono presenti i circoli e che nelle decisioni congressuali   avanzano con i soliti nomi che sono stati anche la causa delle ultime sconfitte elettorali . A questa situazioni di quasi immobilismo dell’azione del Pd, evidenziatasi anche in occasione dell’elezione del nuovo presidente provinciale di Crotone che ha messo in evidenza la spaccatura all’interno del partito con l’ampia elezione di Sergio Ferrari appoggiato dal centro destra ma anche da frange dello stesso PD,  Cataldo Strumbo vuole rispondere, con una proposta collaborativa chiedendo un incontro allo stesso Sindaco Ferrari.. Forte della sua personale affermazione che lo hanno visto ricevere 315 preferenze, risultando il più votato, oggi responsabile dell’Hub di Cirò Marina che viaggia a ritmi elevati e molto efficienti, anche Strumbo è convinto che è giunto il momento di stringere un patto collaborativo per dare più forza all’azione del governo locale. Un decisione, quella di tre componenti del tavolo della minoranza che potrebbe aprire una nuova fase nell’azione del governo cittadino e un maggiore coinvolgimento, a beneficio dell’azione amministrativa della città e dei suoi cittadini.