Isola Capo Rizzuto, 3 cinture nere per la Judo Loprete: il Sindaco alla celebrazione

“Non è la prima volta che Isola Capo Rizzuto emerge attraverso lo sport e questo vuol dire che abbiamo tanto da dire in termini di talento e di cultura sportiva. L’esempio di Teresa Loprete è straordinario, ha conquistato importanti titoli nazionali ed internazionali nel suo campo, uno sport che ammiro molto per la lealtà e il rispetto reciproco tra avversari. E’ bello vedere che prima e dopo ogni incontro gli atleti si salutano, si stringono la mano e hanno rispetto l’uno dell’altro. Sono avversari solo per il tempo dell’incontro, qualcosa che in sport più noti e più praticati spesso non avviene”. Esordisce cosi il Sindaco Maria Grazia Vittimberga durante la cerimonia di consegna della cintura nera a tre atleti di Isola Capo Rizzuto, tre allievi della Judo Calabro Loprete, guidata proprio dall’ex campionessa isolitana. Si tratta dei giovani Mattia Gallo, Antonio Lequoque e Adam Idri, il tutto si è svolto all’interno della palestra della Scuola di San Rocco, sede dell’associazione: “E’ sempre emozionante vedere figli di questo territorio emergere in attività sportiva e mi pare che questa sia la prima volta nella storia, dopo Teresa, che la cintura nera arriva ad Isola e premia ben tre atleti che si sono distinti in questo sport”.  La stessa Teresa Loprete ringrazia poi l’amministrazione comunale per la presenza e il contributo: “Se oggi siamo qui a celebrare questi tre giovani il merito va anche all’amministrazione comunale che ha creduto in noi, ci ha sempre sostenuto e ci ha dato la disponibilità, attraverso la scuola “Gioacchino da Fiore” del dirigente Antonio Libardi, di usufruire di questa palestra facendoci sempre sentire a casa”. “Ringrazio il Sindaco Maria Grazia Vittimberga, l’Assessore Gaetano Muto e il consigliere Santino Iuliano, ex judoka di questa scuola, per essere qui oggi in mezzo a noi ma di essere presenti sempre quando abbiamo bisogno”.

[wp_ad_camp_4]