Centro per l’impiego di Petilia, Fratelli d’Italia: “Chiusura voluta dal PD e dalla giunta Oliverio”

CARVELLI – DE SIMONE

Ci stiamo abituando ormai a considerare il PD l’unico partito nel mondo che perde le elezioni ma governa lo stesso per poi in modo camaleontico diventare di lotta e di Governo.

E lo abbiamo scoperto a livello territoriale e regionale dopo la levata di scudi dei massimi esponenti piddini sulla chiusura del centro per l’impiego di Petilia Policastro.

Evidenziando che il Marchesato non può essere spogliato di ulteriori avamposti, riteniamo opportuno chiarire alcuni aspetti di questa vicenda, che ha interessato pure il PD locale, guidato dall’attuale consigliere di minoranza, Giovanni Scordamaglia che pero’ alle ultime elezioni ha sostenuto l’attuale compagine amministrativa. I soliti cortocircuiti inspiegabili della politica nostrana…

Orbene veniamo a noi.

L’attuale Giunta Regionale con la delibera n.52 del 18 Febbraio 2022 ha ratificato la rete regionale del Centro per l’impiego vista la deliberazione n.250 del 14.08.2018, quindi la Giunta Regionale a guida Mario Oliverio del PD che ha riorganizzato i centri per l’impiego con un bacino di 40.000 abitanti.

Già negli anni passati si era avviata la chiusura del CPI di Petilia Policastro per mancanza di locali idonei e non in sicurezza, chiusura che era stata scongiurata grazie all’intervento dell’allora Assessore Orsomarso con il quale si era concordato per la disponibilità di nuovi locali.

Ci appare pertanto fuori luogo e fuori tempo massimo l’ Intervento del PD che critica una scelta che loro stessi hanno avallato, così come gradiremmo sapere se a Petilia è maggioranza e opposizione, così come vorremmo sapere se attuale amministrazione ha intenzione di rientrare almeno tra gli uffici di prossimità che la Regione ha bandito nei mesi scorsi.

Da parte nostra piena disponibilità a sostenere ogni azione a sostegno del territorio ma senza alcuna demagogia.

[wp_ad_camp_4]