Omicidio a Vercomunezino, litiga con il genero e lo uccide

Un uomo, del quale non sono state ancora rese note le generalità, è stato ucciso stamane a Verzino, in provincia di Crotone, al culmine di una lite familiare che sarebbe scoppiata per futili motivi.

L’omicidio è avvenuto avvenuto nelle vicinanze di un bar dove i due si trovavano.

L’uomo ha fatto fuoco anche contro il figlio della vittima che era presente, sarebbe rimasto ferito in modo grave ed è stato trasferito in elisoccorso nell’ospedale di Catanzaro.L”omicidio è avvenuto all’interno della palazzina nella quale abitavano su piani diversi sia chi ha sparato sia la vittima. I carabinieri della Compagnia di Cirò Marina hanno fermato il presunto assassino: si tratterebbe del suocero della vittima. All’origine dell’omicidio ci sarebbero vecchie ruggini intercorse tra i due e le rispettive famiglie. L’uomo fermato dai carabinieri della Compagnia di Cirò Marina che sono intervenuti sul posto, ha sparato anche al nipote che è rimasto ferito ed è stato è ricoverato in gravi condizioni, a bordo dell’elisoccorso, nell’ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro. (ansa)