Con il Concerto “Acoustic” del Gen Verde, si conclude progetto scolastico “GENeriAmo relazioni nuove!” dell’IIS Cariati

Con l’applauditissimo concerto “Acoustic” del Gen Verde, formazione musicale internazionale tutta al femminile, si è concluso il progetto scolastico “GENeriAmo relazioni nuove!” dell’IIS Cariati. L’evento è stato patrocinato dalla Provincia di Cosenza e dai Comuni di Cariati, Crosia Mirto, in collaborazione con l’Associazione “Capodanno in Paradiso” e con alcune aziende del territorio che hanno contribuito all’iniziativa. L’auspicio evocato nel titolo del progetto dell’IIS di Cariati “GENeriAmo relazioni nuove”, ha avuto pieno riscontro con lo straordinario successo del concerto “Gen Verde Acoustic” tenutosi lo scorso 29 aprile presso il Cinema Teatro di Cariati, prima tappa del tour mondiale che la storica formazione terrà per il 2022. Il progetto, fortemente promosso dalla Dirigente Scolastica dell’IIS Cariati, prof.ssa Sara Giulia Aiello, ha coinvolto studenti, docenti e personale Ata, nell’ambito del programma “Io ho cura 3” – Programma nazionale di educazione civica e di educazione alla cittadinanza glo-cale per le scuole di ogni ordine e grado, inserito nel PTOF d’Istituto, per favorire il dialogo e la solidarietà contro l’indifferenza e la cultura dello scarto. “Io ho cura 3” è promosso da Rete Nazionale delle Scuole per la Pace, Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, Tavola della Pace, Centro Diritti Umani “Antonio Papisca” e Cattedra Unesco “Diritti Umani, Democrazia e Pace” dell’Università di Padova, Scuola di Alta Formazione “Educare all’Incontro e alla Solidarietà” della LUMSA di Roma. Le tematiche sviluppate nel progetto sono state costantemente richiamate nella formazione scolastica, in un’ottica interculturale attraverso la quale stabilire principi, valori, sentimenti, orientamenti e comportamenti che rispondano alla corretta formazione dell’alunno di oggi e del cittadino di domani. Valori portati in teatro ed anche durante la “cinque giorni” dei workshop che le artiste del Gen Verde hanno allestito con gli allievi dell’IIS Cariati. L’evento è stato patrocinato dalla Provincia di Cosenza, dai Comuni di Cariati e di Crosia Mirto, in collaborazione con l’Associazione “Capodanno in Paradiso” e con alcune aziende del territorio che hanno contribuito all’ottima riuscita dell’iniziativa. Il progetto “GENeriAmo relazioni nuove!” si è configurato come un evento particolarmente importante per l’IIS Cariati, poiché ha rappresentato un’opportunità formativa di elevato rilievo sociale, artistico e musicale. Si è sviluppato, infatti, con le “coach” del Gen Verde attraverso il concerto/spettacolo, preceduto dai laboratori artistici multidisciplinari (canto, danza, teatro e percussioni), della durata di 5 giorni con la partecipazione di quaranta alunni provenienti da tutti i plessi dell’IIS Cariati, in cui essi sono stati incoraggiati a sviluppare i talenti esistenti ed a scoprirne di nuovi, in un’armonia di stili e ritmi diversi, talenti e culture del mondo. Accolte con grande entusiasmo dalla DS Aiello, nonché da tutto il personale scolastico e dai giovani partecipanti, le straordinarie Gen Verde sono entrate subito in sintonia con i giovani regalando loro talento e professionalità accompagnati da sorrisi, amicizia e calore umano. Durante le sessioni laboratoriali gli studenti dell’IIS del gruppo teatro/danza, hanno appreso le tecniche della recitazione, della presenza scenica, della dizione e dei movimenti ritmici; mentre il gruppo percussioni ha sperimentato la musica d’insieme, prendendo consapevolezza del ritmo, del tempo, dell’armonia. Le attività del progetto si sono concluse col concerto, preceduto dal saluto della DS Sara Giulia Aiello, durante il quale le musiciste hanno eseguito alcuni tra i più significatici brani del loro repertorio, tra i quali “Io credo nel noi” e il commovente brano “Chi piangerà per te” dedicato ad una bambina migrante ritrovata senza vita su una delle tante spiagge del Mediterraneo, ormai troppo spesso trasformato in tomba per numerose le vite che tentano di sfuggire dalle persecuzioni e dalle guerre. Ed a proposito del tragico periodo storico attuale, le Gen Verde sono state applaudite anche da una delegazione di cittadini ucraini ospitati a Cariati da alcune famiglie. Visibilmente soddisfatta la DS Aiello, secondo la quale “i valori dell’Intercultura ci pongono di fronte alla scelta di gestire rapporti con le nuove culture in termini di impegno reciproco, solidarietà e relazioni interdipendenti. In tutto questo la scuola può esercitare un ruolo strategico, in quanto la sfida attuale delle istituzioni scolastiche sta nel riconoscere, studiare e valorizzare la differenza tra le culture, intendendo la differenza come una risorsa”. Una sfida ampiamente superata in tal senso con il successo di questa manifestazione che si configura da un lato come conclusione di un progetto, dall’altro, come l’inizio di nuove relazioni umane. “E’ attraverso il confronto e il riconoscimento delle differenze che si costruiscono le basi per una nuova solidarietà – ha chiosato la DS Aiello – contrastando, in tal modo, ogni forma di razzismo e di intolleranza. La conoscenza reciproca dei propri universi culturali supera così pregiudizi e stereotipi”.