Pallanuoto Serie B girone 4, 13a giornata: Rari Nantes L. Auditore vs Ortigia Academy Siracusa 11-7

Partita difficile, intensa, combattuta su ogni pallone, bella da vedere e da giocare.
L’Auditore da tutto e si vede. Qualità, concentrazione, forza fisica.
Risultato giusto e netto. Vittoria meritata e che ci conferma primi in classifica con 36 punti, frutto di 12 vittorie su 13 incontri.

Ottimi in difesa per tutto il match. Lo score avversario parla chiaro. Per oltre due tempi a zero nel tabellino (già di per se qualcosa di straordinario nella pallanuoto).
Il solito gioco corale e di qualità in attacco.

Primo tempo:
Partenza con la calottina ben allacciata per i ragazzi di Mister Arcuri. Subito propositivi in attacco e ben concentrati in difesa. 2-0, frutto dell’intuizione di Capitan Candigliota e della solita conclusione di gran classe e qualità da parte dell’attaccante mancino Caliogna. Il nostro super Dodò Ruggiero si distingue per due super interventi di cui uno a sventare un tiro di rigore.

Secondo tempo:
Dopo oltre 4 minuti di azioni di gran nuoto e di trasferimenti da una parte all’altra della vasca dove è ancora Ruggiero a dare lezione di come si sta in porta, il movimento giusto è quello di Aldo Amatruda su imbeccata di Giacoppo. 3-0 per la squadra di casa. Azione successiva ed è 4-0 ancora con Caliogna che buca l’estremo difensore dell’Ortigia.

Terzo tempo:
Dopo due minuti dall’inizio del terzo tempo il primo goal dei siracusani bilanciato immediatamente da una combinazione dalla qualità sopraffina tra Cusmano e Riolo e Cusmano – Amatruda (secondo goal di giornata) che porta il punteggio sul 6-1.
Fine parziale a favore dell’Ortigia che trova il 6-2 con un ottima conclusione dai 5 metri e mette a dura prova la difesa crotonese con azioni ben portate che trovano prima il 6-2 e poi il 6-3, frutto anche di qualche conclusione affrettata dei ragazzi dell’Auditore.

Quarto tempo:
La frenesia del terzo tempo nostra nemica stagionale consente un secondo tiro di rigore alla Ortigia che porta il risultato sul 6-4 con un netto parziale di 0-3 per gli ospiti. Riprendiamo fiato, azione d’attacco successiva, superiorità numerica, mister Arcuri chiama timeout, disegna lo schema e 7-4 con qualità: passaggio di Amatruda dopo rapido palleggio e gol a porta vuota di Cusmano. Punteggio immediatamente rintuzzato da una indomita Ortigia che si porta sul 7-5 e altra azione di qualità dell’Auditore con Giacoppo che pesca Riolo: 8-5! Caliogna (3 goal per lui) a 3’40” dal termine della partita sancisce il +4 (9-5) che spegne le velleità dei siracusani.
Il match termina con i goal finali del 9-6, 10-6 (combinazione di altissimo livello tra un ispiratissimo Candigliota ed Amatruda – 3 goal per lui), 10-7, 11-7 con bolide di Cusmano, la di sequenza serve solo a definire la vittoria dell’Auditore!

Vittoria importante in termini di classifica. Si mantiene invariato il vantaggio su seconda e terza – oggi vittoriose – e si da appuntamento a sabato prossimo ospiti dell’Enta Waterpolo Catania.