Forum Terzo Settore: presentato il Piano di Zona dall’Ambito Territoriale di cui il comune di Cirò Marina è capofila

“È con grande soddisfazione poter annunciare che il Piano di Zona prodotto e presentato dall’Ambito Territoriale di cui il comune di Cirò Marina è capofila è stato approvato con Decreto del Dirigente Generale della Regione Calabria n. 5005 il 10 Maggio 2022.”, queste le prime parole annunciate dal Sindaco, Sergio Ferrari, all’indomani dell’accettazione del Piano di Zona”. Si apre così, una fase estremamente delicata nel processo di riforma del welfare calabrese, iniziato con l’approvazione del Regolamento 22, e che nel corso dell’anno passato ha visto concretizzarsi, per la prima volta in Calabria, la stesura dei cosiddetti Piani di Zona, uno per ognuno dei 32 ambiti comunali. Infatti si dovrà adesso procedere, a norma dell’art.23 del Regolamento 22, con l’affidamento dei servizi agli enti del terzo settore provvisoriamente accreditati. Ciò presuppone, come correttamente comunicato agli ambiti dal Dipartimento Politiche Sociali della Regione, una evidenza pubblica che dovrà essere espletata nelle forme della cosiddetta “co-progettazione”. Si tratta di una prima sperimentazione di uno strumento importante, introdotto dal nuovo Codice del Terzo Settore, che pone su un piano di pari dignità le pubbliche amministrazioni, ed in questo caso i Comuni, e gli Enti di Terzo Settore, in quella che la Corte Costituzionale ha definito “forma di amministrazione condivisa”, nell’ottica della piena realizzazione del principio di sussidiarietà. Potrà quindi essere un momento di crescita per i comuni e per il terzo settore calabrese, ma anche un “laboratorio” di buone prassi. In quest’ottica, Cirò Marina è sicuramente, in quanto comune capofila, ad avere un ruolo e un’importanza strategica per la messa a terra dei diversi progetti previsti dal Piano di Zona e come, si legge nella nota  diffusa dal Sindaco Sergio Ferrari in stretta sinergia con l’assessore ai servizi sociali, Gianni Notaro, “all’Ambito di Cirò Marina è riconosciuta da anni, la qualità del lavoro e dei servizi socio-assistenziali offerti. Con l’approvazione di questo piano di zona, saranno rafforzate le seguenti aree;  𝐃𝐢𝐬𝐚𝐛𝐢𝐥𝐢: promozione dei diritti delle persone con disabilità, attraverso il “𝐍𝐎𝐈 𝐃𝐎𝐏𝐎 𝐃𝐈 𝐕𝐎𝐈” attivazione del  centro rivolto a persone con disabilità gravissima, prive del sostegno di rete familiare; 𝐂𝐞𝐧𝐭𝐫𝐨 𝐝𝐢𝐮𝐫𝐧𝐨 per bambini affetti da gravi patologie quali l’autismo; 𝐀𝐧𝐳𝐢𝐚𝐧𝐢: attivazione di nuovi centri diurni residenziali e semiresidenziali con  n. 2 Case di riposo;  𝐈𝐧𝐟𝐚𝐧𝐳𝐢𝐚 𝐞 𝐚𝐝𝐨𝐥𝐞𝐬𝐜𝐞𝐧𝐳𝐚: Sportello segretariato sociale, sportello psicologico, sportello legalità e ascolto, supporto extrascolastico, sportello immigrazione. Tutto ciò grazie anche alla predisposizione di una equipe multidisciplinare composta da eccellenti professionisti – Assistenti sociali, Educatori professionali, psicologi, mediatore ed amministrativi, che  hanno svolto un grande lavoro di rete,  ricevendo  un contributo fondamentale, dal𝐥’𝐀𝐳𝐢𝐞𝐧𝐝𝐚 𝐒𝐚𝐧𝐢𝐭𝐚𝐫𝐢𝐚 𝐝𝐢 𝐂𝐫𝐨𝐭𝐨𝐧𝐞, 𝐢𝐥 𝐓𝐞𝐫𝐳𝐨 𝐒𝐞𝐭𝐭𝐨𝐫𝐞 𝐞 𝐥𝐞 𝐨𝐫𝐠𝐚𝐧𝐢𝐳𝐳𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐒𝐢𝐧𝐝𝐚𝐜𝐚𝐥𝐢. Questo strumento, che servirà tutti e gli 11 comuni del nostro distretto, mi auguro saprà esser da guida e da stimolo, per tutti coloro, pubblico o privato, vorranno adoperarsi, nei prossimi mesi e per i prossimi anni, affinché i servizi socio-assistenziali riducano sempre più le distanze, favorendo sempre più una maggiore inclusione sociale”. Infine ha voluto ringraziare,  la responsabile dell’Ufficio di Piano dell’ambito, la d.ssa Maria Natalina Ferrari e  tutti gli operatori e professionisti coinvolti, per il lavoro di coordinamento con gli altri Comuni e gli uffici della Regione, le d.sse Susy Trifino, Maria Francesca Quattromani e Maria Angela Carella.